mercoledì 31 ottobre 2012

Notizie


Stamattina c'era anche un po' di sole. Timido, talmente timido che ha pensato di essere ancora un po' inopportuno e ha già deciso di andarsene. Siamo ancora senza metropolitana e con pochissimi taxi a disposizione. Ieri ne avevo trovato uno, che poi ci ha ripensato e non ci ha portato a destinazione. Mai come in questi giorni New York mi sembra gigantesca. Non riesco ad andare da nessuna parte. In nessuno di quei posti che rappresentano la mia quotidianità. E non sono la sola.

lunedì 29 ottobre 2012

La quiete prima della tempesta


Siamo in zona B, quindi, secondo il New York Times c'è una moderata possibilità che ci facciano evacuare. La polizia questa mattina presto ha iniziato a bussare casa per casa. Non c'è l'ordine di evacuazione, solo un invito a lasciare la propria abitazione,
Pensavo che se questo invito suona come quello del National Weather Service per me sarebbe molto difficile dire di no:


venerdì 26 ottobre 2012

Storia di una cena


Circa 10 giorni fa, il Fdmc mi chiama tutto trafelato e mi dice: 
"Allora Fusa* venerdì della prossima settimana abbiamo la cena della vita, va bene? Pensi di farcela ad organizzarti? Perché non è  una semplice cena, è una di quelle fondamentali!" 
Allora io da lunedì mi metto a lucidare casa, ogni anfratto, ogni angolo, ogni centimetro, deve brillare per quel giorno fatidico. Poi ieri comincio a cucinare. Ma non a cucinare in modo normale. No, preparo circa tre menù differenti con tanto di monoporzioni da assaggiare in anticipo, per scegliere i piatti venuti meglio. Potete vedere qua sopra quello che le mie povere manine sono riuscite a confezionare in un sol giorno.

mercoledì 24 ottobre 2012

Alla ricerca delle foglie non cadute


 E' stato così che il New England ha perso uno dei pochi primati che gli erano rimasti (nella mia personalissima classifica, beninteso!). Sì, perché lasciando Boston, non ho mai pensato che avrei avuto grandi rimpianti, però di una cosa ero certa: mi sarebbe mancata quella natura così festosa, colorata e accogliente. Non avrei mai pensato di trovare qualcosa di simile in quel di New York. E invece sabato mattina ci siamo messi in macchina e abbiamo guidato in direzione Nord. Dopo nemmeno un'ora siamo stati avvolti dal calore dell'autunno, paziente e silenzioso. Io facevo il dj de no' altri e mettevo Rino che cantava di quanto il cielo sia sempre più blu. Non ha mai avuto tanta ragione.

lunedì 22 ottobre 2012

Brutto sporco e cattivo


Avevo in programma diverse cose, ma ieri ho trovato uno scarafaggio che passeggiava nel mio bagno. Non sono più la stessa persona.
Dovrò chiamare lo exerminetor alla fine, ma nel frattempo mi sto portando avanti sigillando buchi e disinfettando tutto il disinfettabile.
Spero di risolvere in fretta.
Questa città è lurida, dannatamente bella ma irrimediabilmente lurida!

lunedì 15 ottobre 2012

Un anno di blog


In un anno ho cambiato città, taglia e materasso.
Ho conosciuto nuovi amici e non ne ho perso nessuno di quelli storici.
Ho migliorato l'inglese e imparato a dire: "Oh man!" anziché "miseria boia ladra"
L'ansia continua a farmi compagnia, ma almeno ho scoperto un posto dove vendono le Haribo.
Ho imparato a cucinare il brasato e il pollo arrosto che continuo a non mangiare, però almeno ora posso toccare la carne cruda senza svenire.
Ho letto quasi 5000 commenti interessanti e superato i mille amici su Facebook.
Ho sottoscritto un contratto telefonico, ricevuto il Social security number e ottenuto un documento d'identità senza la bandiera italiana.
Ho montato letti, armadi, cassettiere e divani, tutto da sola, tutto con istruzioni e cassetta degli attrezzi made in Sweden.

martedì 9 ottobre 2012

La proprietà transitiva


C'è stato un periodo della mia vita in cui ho trovato la matematica la cosa più affascinante, intrigante e appassionante che si potesse immaginare. Aveva due profondi occhi scuri e occhiaie perenni a sottolinearli, un sorriso beffardo e una dialettica strepitosa. Era siciliano il mio professore di matematica e io avevo una cotta inarrestabile per lui, tanto che mi misi pure a studiare. Così mi ricordo come fosse ieri (e non è ieri, mannaggia la pupazza, è dannatamente molto lontano da ieri!) la proprietà transitiva. Se A=B B=C allora A=C. Mi ricordo anche come per spiegarcela ci fece degli esempi, illustrandoci anche laddove non funzionava, ovvero  nell'amicizia.

martedì 2 ottobre 2012

Comunicazione di servizio: Sono una ragazza semplice e solare




No, non è vero. Come ho già detto, l'aggettivo "solare" io lo uso solo come sinonimo di fotovoltaico. In più sono molto, ma davvero molto complicata. E ne vado fiera. Le cose semplici annoiano dopo un secondo, mentre avere mille sfaccettature, intriga, incuriosisce e riempie le giornate. Cubo di rubrik docet. Come si spiega dunque questo titolo?
Forse una nostalgia acuta di miss Italia?
No, anche se confesso che me lo sono sempre guardata :)
Il fatto è che l'altro giorno ho ricevuto un messaggio che mi ha lasciata basita.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...