giovedì 19 settembre 2013

Voli pindarici


Atterrando su Nyc mai come questa volta sono rimasta tramortita dalla quantità di luci, colori e finestre che si aprivano sotto di noi. Così ho trasgredito alle regole e ho fotografato. Facendomi ovviamente cazziare dalla hostess. Una moltitudine di vite che si incrociano tra gli stessi ponti, strade e palazzi. Una città immensa che per attraversarla tutta ci vuole un buon momento pure se stai volando su di un boing 7equalcosa. Una delle città più amate al mondo, forse la più ambita, la più desiderata. Tanto da essere considerata bellissima, lei che bella, nel senso classico, non è.
Mi sentivo felice quando abbiamo toccato terra. Mi sentivo come se vivessi davvero al centro del mondo.

venerdì 6 settembre 2013

Questo blog sta andando in vacca e il North dakota sucks


Non scrivo con costanza, non mangio con costanza, nemmeno dormo con costanza. Sono un'incostante, me ne pento e me ne dolgo.
Per fortuna ho dei lettori pazienti e generosi: vi vedo che vi affacciate tra queste pagine nella speranza che io torni ai "fasti" di un tempo.
Mi dispiace deludervi, in realtà mi dispiace proprio deludere in generale e non è nemmeno che mi possa giustificare dicendo che non ho molto da raccontare, perchè di cose ne succedono, a tratti troppe a tratti troppo poche, è che non posso raccontarle. O meglio, non me la sento di scriverle, perchè quando le metto nero su bianco le parole diventano gigantesche, immense ed è difficile nasconderle le emozioni che portano con loro sotto il tappeto. Sono macigni di una pesantezza molesta che tolgono il respiro e soffocano la speranza.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...