martedì 4 giugno 2013

Graduation day


Prendiamo la macchina e usciamo. E dove andiamo? Non lo so ma via da questo caldo e da questa città. Perchè New york è bellissima (diamine è davvero bellissima!) però bon dai non esiste solo New york. Alle volte mi sento soffocare qui in mezzo ai suoi grattacieli e a tutto il suo potere. è una città così prepotente da essere capace di piegare il sole a suo piacimento. Poi fa un caldo che mi fa sudare pure dietro le orecchie. Sono le due di pomeriggio, non è che si può partire e andare chissà dove. Il clima è quello almeno nel raggio dei 100 km. Andiamo al parco che c'è più fresco.

No no, va bene central park, gli uccellini e gli scoiattoli, ma sento il bisogno di una natura un po' più vasta. Lo so che è grande il parco centrale, diciamo sconfinata allora, senza recinzioni, senza asfalto.  
D'accordo è bellissimo anche Central park, ma sento il bisogno di un paese. Di un paese qualunque, vagamente medioevale, senza pretese, tranquillo.
Andiamo a Princeton.
Partiamo.
Fa caldo, un sacco di caldo anche in New Jersey, non è cambiato niente . Prova a stare un po' più calma. Dovresti essere zen. Si, mi servirebbe proprio. Zen a palate :)
Respira Donna, respira, ecco finalmente posso respirare. Lasciati  alle spalle i cantieri, le industrie e la skyline di Manhattan, qui tutto è diverso. Non bellissimo, ma diverso.
Non mancano certo le differenze a New york, ma è come se usassi centinaia di colori sempre sulla stessa tela. Io avevo bisogno di un quaderno.
E a Princeton troviamo pure qualcosa di meglio.
E' il giorno della laurea.

Abbiamo perso il lancio dei cappelli per un attimo. Be' magari non proprio per un attimo

però abbiamo partecipato ai momenti migliori, quelli degli abbracci delle foto e delle congratulazioni. 
Sono belli i ragazzi di Princeton, sono belli i sorrisi, gli abbracci, i genitori orgogliosi e le università.   E' bella la vita che scorre, che non va piano, ma nemmeno troppo veloce.
Sono belle le sorprese, sempre meno invadenti degli imprevisti. E sono belli i supermercati quelli enormi, maestosi pieni di scelte ed offerte. Che cosa c'entrano i supermercati? Il Fdmc sa che per farmi passare la nostalgia alle volte basta trovare un surrogato dell'esselunga! E in new jersey  lo abbiamo trovato :)

13 commenti:

  1. ciao ai raggione fa un caldo soffocante ma prima poi doveva arrivare io e mio figlio gia siamo rossi come 2 peperoni!magari se tu vuoi venire a farti una passeggiata giu verso le Pennsylvania ci prendiamo un bel caffe ti ofro una pizze della mia pizzeria magari respire aria di campagna cosi io dico ai miei figli noi abitiamo in campagna anche se io abito in una strada central dove passano miglia di machine e camion al giorno e note ciao fammi sapere:)

    RispondiElimina
  2. Bello il graduation day, carico di emozioni!
    E al supermercato che ti sei comprata? Hai trovato qualche delizia italiana (dato che il NJ è pieno di Jersey Shore Italians) che non esiste in Italia?

    RispondiElimina
  3. ma quanto sono belle le tue foto? :)) grazie per condividerle..mi fanno sempre svagare come anche i tuoi post...le foto fatte a Princeton sembrano tratte da un film <3 Tu ti lamenti del troppo caldo..noi della primavera che quest'anno ha preso una pausa e si rifiuta di arrivare in Italia :)) l'estate...speriamo almeno quella arrivi ;)

    Rozalia
    www.beautyfoodtips.com

    RispondiElimina
  4. Che belle foto, fortunata a capitare proprio in quel momento.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Gran bel post, as usual..
    Adoro scorrere i tuoi articoli alla ricerca dell'immancabile perla: quella frase che ti viene subito da rileggerla, con un pizzico di invidia per non averla mai pensata prima. Quella di oggi è "Sono belle le sorprese, sempre meno invadenti degli imprevisti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! A me piace anche quella che dice "è una città così prepotente da essere capace di piegare il sole a suo piacimento"
      G.

      Elimina
  7. Devi assolutamente scrivere un libro, è troppo bello leggerti :)
    Giusi

    RispondiElimina
  8. oh sì, di bella come New York, c'è solo New York ;-))))

    RispondiElimina
  9. "Il Fdmc sa che per farmi passare la nostalgia alle volte basta trovare un surrogato dell'esselunga!"
    Come capisco questo stato d'animo!!!!!
    Io sono tornata in Italia anche perchè stare dove stavo non valeva la pena!!!
    Comunque mi aggrego alla richiesta di scrivere un libro, sai scrivere ma soprattutto sai come scriverlo.

    RispondiElimina
  10. Mi piace l'esselunga ma odio il casino di gente Che trovo a qualsiasi ora. Qualcuno mi spiega perché la gente va a far la spesa con tutta la famiglia???? Mi manca la tranquillità e ordine del Delhaize (catena belga)... Se vuoi ti mando un pacco di pasta esselunga ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...