martedì 13 agosto 2013

Qualche considerazione


Un tramonto che sembra l'alba e segna l'inizio di un nuovo cammino
1) E' agosto, tempo di vacanze, monsoni e angurie, quindi difficile scrivere qualcosa che vi possa interessare di più che una spiaggia, un po' d'ombra e le stelle cadenti.
2) Prometto che la considerazioni successive saranno un po' meno banali della prima, degna di studio aperto.
3) Gli Stati uniti sono un paese troppo enormemente gigante. Puoi stare 7 ore in macchina. SETTE. Ed essere sempre nello stesso stato (In questo caso quello di NY)
4) Non sto mantenendo la promessa al punto 2.
5) Pensavo come spesso i pro e i contro di una situazione risiedano nella stessa cosa. Che poi è un concetto già abbondantemente spiegato dall'espressione: due facce della stessa medaglia. Ad esempio, un aspetto decisamente negativo del vivere all'estero è avere la propria famiglia lontana. Lo stesso, però, si trasforma in un pro, perchè questa mancanza deve essere necessariamente colmata e quindi si sviluppano rapporti in cui il prendersi cura dell'altro, l'esserci e il sostegno reciproco diventano fondamentali. Non dico che nel proprio paese natio non si creino rapporti di amicizia meravigliosi (io stessa ne ho e ne vado fierissima) ma rimango convinta che certi compiti siano comunemente delegati ai membri della famiglia. Gli amici solitamente intervengono laddove la famiglia non riesce ad arrivare. Ed è esattamente quel che succede qui. Ti svegli una domenica mattina, ricevi una telefonata concitata, guardi negli occhi l'uomo della tua vita e decidete insieme che è irrimediabilmente necessario farsi 7 ore di macchina solo andata, solo per essere lì pronti ad abbracciare qualcuno nel momento in cui diventa genitore. Perchè nessuno dovrebbe essere da solo quando gli nasce un figlio. Perchè telefonare a casa è emozionante e dolcissimo, ma in certi casi servono gli abbracci. Di quelli fisici, tremanti e avvolgenti. 
6) In America non sanno fare il formaggio, nemmeno in Vermont checché se ne dica
7) Il pianeta terra rimane un bel posto per vivere, quindi benvenuto al mondo piccolo ometto serio. Imparerai a ridere molto presto, lo dico perchè conosco bene i tuoi genitori :)

23 commenti:

  1. E TI DO PIENAMENTE RAGIONE!!!

    RispondiElimina
  2. Non è vero, il Cheddar del Vermont che vendono qui è buonissimo (se non lo confronti con il pecorino e l'asiago, si intende...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io confrontavo, ah se confrontavo :)

      Elimina
    2. aaah, ok, allora non dico più niente! :-D

      Elimina
  3. benvenuto tra le braccia di chi ti vuole già bene....

    RispondiElimina
  4. Da Reggio Calabria a Milano altro che 7 ore...Comunque è fortunato il nuovo nato ad avere amici così premurosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si capiva, ora ho specificato meglio, intendevo sempre nello stato di NY
      Grazie

      Elimina
  5. Che meraviglia avere genitori che ti faranno ridere e se mi permetti, amici così premurosi, accidenti bimbo fortunato, si si, molto fortunato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. sono Roberta, uffa sto google

      Elimina
  6. E' un vero piacere leggerti, questo post poi, degno del più divertente Roddy Doyle! ;-)

    RispondiElimina
  7. un grande abbraccio da quaggiu', a te e all'uomo della tua vita, ai neogenitori e al piccolo angioletto appena nato :-)

    RispondiElimina
  8. E che belli che sono quegli abbracci, caldi e sinceri! =)

    RispondiElimina
  9. Ragione su tutto.. specie il formaggio!

    RispondiElimina
  10. É sempre un piacere leggere i tuoi articoli! 😃

    RispondiElimina
  11. per fortuna posso leggerti qui, non riesco più a contattarti con skype AIUTO

    RispondiElimina
  12. io sono ufficialmente a favore di una rubrica settimane studioaperto secondo donnaconfuso!

    RispondiElimina
  13. Adesso che ho capito tutto su questi amici...sono commossissima!

    RispondiElimina
  14. mmmmm ora mi e' tutto chiaro!!! siete speciali!!! e dai che i prossimi sarete voi!!!

    pero' cara fusa un rimproveri te lo devo fare, questo blogghino meraviglioso lo stai trascurando un po' eh!! torna preso, ci manchi!

    RispondiElimina
  15. ah! anche io ora come Baby ricollego tutto intrecciando i blog!Bella bella bellissima storia!

    RispondiElimina
  16. beh... anche in Italia guidi 7 ore restando nello stess stato anzi, restando pure nella stessa regione anzi, restando pure nella stessa provincia: mai provato a fare il giro della tangenziale di Milano un lunedì mattina alle 8 sotto la pioggia?
    Scherzi a parte, adoro gli USA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...