sabato 31 agosto 2013

Cerchi


Ho scattato questa foto cercando di fotografare la punta del Chrysler e alzando lo sguardo all'insù l'ho ritrovato accerchiato.  E per la prima volta mi sono resa conto  che oltre ad essere voce del verbo cercare, la parola cerchi, indica anche un perimetro circolare, chiuso. Sapete quando una cosa banale, quotidiana o che fino a quel momento avete trovato insignificante, si trasforma e diventa il fulcro di ogni cosa? Come quando ci si innamora di un amico che prima era solo Guido e poi diventa ohhhh ♥ Guiiiiidoooo . A me alle volte capita che una roba piccolissima occupi i miei pensieri per giorni, che proprio mi pare di vedere una lampadina che si accende nel mio cervello quando mi guardo allo specchio. Così è successo con questo scatto che mi ha fatto pensare che spesso quando finalmente si trova qualcosa che si stava cercando, fosse un tassello mancante in una serie di eventi sgarrupati, la decisione finale in un rapporto complicato o la conquista di un traguardo tanto agognato, si dica: "finalmente il cerchio si chiude".

Il cerchio è forse più di ogni altra forma il simbolo della mia vita. Di quando mi muovo in circolo, inseguendo me stessa e le mie paure per ritrovarmi sempre nello stesso punto.  Di quando mi munisco di freccette e provo a colpire il bersaglio con tenacia e fatica, con gli annessi e connessi momenti di disperazione infinita. Sono circolari gli eterni ritorni, che mi portano a commettere sempre gli stessi errori, ma anche di ritrovarmi e ritrovare la serenità che costantemente vado cercando. I cerchi della mia vita non sono mai perfetti come quelli che Giotto disegnava a mano libera, nel mio caso spesso non basta nemmeno un compasso, perchè finisce che buco il foglio, sbavo e faccio casino, ma la cosa che mi consola e che prima o poi quei cerchi si chiudono. In un modo o nell'altro. Comincio un sentiero pensando di andare da una parte e mi ritrovo altrove, ma guardando indietro tutto ha un senso, una spiegazione, un suo perchè. Guardando avanti no, spesso non vedo nemmeno più lontano del mio naso e procedo per passettini minuscoli. Un piede dietro l'altro, nel buio più assoluto, che alle volte tanto vale chiudere gli occhi. 
Ma anche se li disegni ad occhi chiusi i cerchi della tua vita, finirai comunque per trovare quel che cerchi?   


11 commenti:

  1. "ma guardando indietro tutto ha un senso, una spiegazione, un suo perchè"....la penso esattamente allo stesso modo! Bello il tuo post che mi dà il buongiorno in questa nuova mattina Seattlese, dove non so ancora bene cosa ci faccio ma prima o poi anche questo cerchio si chiuderà ;)

    RispondiElimina
  2. Tutto ha un suo perchè...è vero, peccato che prima di arrivare a capirlo, il più delle volte soffriamo come cani e non riusciamo a darci pace....

    RispondiElimina
  3. Bello questo post, molto positivo.. mi ha messa di buon umore!
    Ovviamente bellissima anche la foto, NYC è il mio sogno, chissà se prima o poi riuscirò a chiudere il cerchio :)
    Baci, E.

    RispondiElimina
  4. Ho sempre pensato al cerchio come qualcosa di negativo, un "girare in tondo" senza andare da nessuna parte. Mi piace questa nuova visione!

    RispondiElimina
  5. il cerchio è la perfetta metafora della vita..dell'andare avanti un po' come criceti, o come il gatto che si morde la coda. Andare avanti senza la sensazione di compiere progressi concreti, senza raggiungere per davvero nuove mete. Tuttavia, come scrisse Kavafis

    Ithaka gave you the marvelous journey. Without her you would not have set out.

    A volte dovremmo fermarci a considerare semplicemente il viaggio, e le nuove, diverse prospettive che ci offre..anche se giriamo intorno alla meta senza riuscire a raggiungerla..per ora.
    Un abbraccio stratosferico.

    RispondiElimina
  6. E chi lo sa se finiremo per trovare quel che cerchiamo! E poi, esattamente, che cosa cerchiamo? Forse un cerchio come forma perfetta?

    RispondiElimina
  7. Come si dice ....Chi "CERCHIA" Trova!

    RispondiElimina
  8. a volte mi capita di chiudere cerchi in modi del tutto inaspettati (sia in positivo che in negativo), allora penso che sia quasi magia. un cerchio magico, ecco.

    RispondiElimina
  9. ps. le tue foto del Chrysler sono stupende. baci!

    RispondiElimina
  10. A volte i cerchi non si chiudono...e allora non trovo pace!
    Sono certa che ognuno trovi quello che cerca davvero, anche inconsciamente.

    RispondiElimina
  11. Che bella foto, complimenti! :D comunque è vero, anche per me i cerchi sono immagini ricorrenti...ma basta pensarci un po' e tutte le immagini assumono un significato, basta guardarle al momento giusto ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...