venerdì 6 settembre 2013

Questo blog sta andando in vacca e il North dakota sucks


Non scrivo con costanza, non mangio con costanza, nemmeno dormo con costanza. Sono un'incostante, me ne pento e me ne dolgo.
Per fortuna ho dei lettori pazienti e generosi: vi vedo che vi affacciate tra queste pagine nella speranza che io torni ai "fasti" di un tempo.
Mi dispiace deludervi, in realtà mi dispiace proprio deludere in generale e non è nemmeno che mi possa giustificare dicendo che non ho molto da raccontare, perchè di cose ne succedono, a tratti troppe a tratti troppo poche, è che non posso raccontarle. O meglio, non me la sento di scriverle, perchè quando le metto nero su bianco le parole diventano gigantesche, immense ed è difficile nasconderle le emozioni che portano con loro sotto il tappeto. Sono macigni di una pesantezza molesta che tolgono il respiro e soffocano la speranza.

E poi io odio la compassione, perfino verso me stessa.
Preferisco il silenzio e le lacrime misteriose, quelle composte della metropolitana, che guardi con curiosa tenerezza, ma non osi chiedere. Partecipi senza condividere. Le fai immediatamente tue e soffri un po' anche se non sai se è per il motivo giusto.
Io non chiedo mai alle persone di smettere di piangere, per quanto mi faccia male vedere il dolore altrui materializzarsi nelle lacrime, so che è necessario. Non dico mai frasi come: "non ci pensare", "vatti a fare una passeggiata" o "non risolvi nulla se piangi"
Io abbraccio, accarezzo e sussurro: "piangi tutto il male che fa".
Domani partiamo per Yellowstone, io odio Yogi e Bubu, ma non è una sorpresa, spesso gli animali dei cartoni animati sono esseri saccenti o tontissimi in ogni caso alquanto insopportabili.  A parte DoramonMuttley e la scimmia di Aladin. No, in realtà le scimmie mi piacciono tutte. 
Ho comprato delle campanelle per tenere lontano gli orsi. Dicono che se incontri un orso devi mantenere la calma, parlargli sottovoce, guardarlo negli occhi, allontanarti camminando all'indietro e muovendo le braccia in alto, per sembrare il più maestoso possibile. E io che pensavo bastasse dargli un po' di miele. Ok, ho deciso che Winny de pooh è quello che detesto più di tutti.
Ma se avete suggerimenti potrei cambiare idea.
Settembre è un mese bellissimo. C'è il sole, la pioggia, il caldo e il fresco. C'è spazio per la spiaggia e per la coperta sul divano, per la cioccolata calda e per il ghiacciolo, per la canotta e il maglione di lana. Complimenti a chi lo ha inventato e chi ha scelto di nascerci.
Se volte seguire le mie avventure a Yellowstone, potete farlo qui o qui. Sempre che ci sia connessione!!!
A presto, con affetto costante, quello sì!
Dcf

Ps: partiamo oggi, non domani!!! Miseria boia ladra, devo ancora preparare tutto!!!

18 commenti:

  1. Come capisco la latitanza dal blog! Anche a me capita spesso, per mille ragioni. Spero che non sia successo nulla di grave durante questo periodo di assenza e ti auguro di divertirti un mondo a Yellowstone, che dev'essere una meta meravigliosa in qualunque stagione.
    P.S. Per non attirare gli orsi vedi di non portare mai cibo con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sarà difficile visto che ormai non mangio più :P
      Grazie

      Elimina
  2. Quando ho ricevuto la telefonata che mi comunicava che mia nonna se ne stava andando, ero su un tram. La sera prima abbiamo scherzato e riso, la mattina dopo stava morendo. Ci ho messo un attimo a capire, tra il vociare della gente, il cigolio del tram... Poi abbracciata all'obliteratrice ho pianto, in silenzio e composta. La curiosa tenerezza delle persone accanto a me non poteva in alcun modo cambiare le cose, ma mi ha fatto sentire "bene".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei uno dei motivi per cui io sono felice che esista internet! ♥ ♥ ♥

      Elimina
  3. Cara Dcf,
    noi ci siamo ora e ci saremo in futuro, perchè ci piaci, ti seguiamo nella Big Apple e in giro, ovunque tu vada o deciderai di andare, perchè ormai sei una di noi, comprese le paturnie che spesso accompagnano e accomunano tutti noi.
    Sappi che anche le nostre vite non sono granchè, per esempio anche la mia sta andando in vacca, proprio come il tuo blog, ma accantonate per qualche momento le lacrime, sappi che nonostante non sia per niente facile, cerco di prendere queste giornate non proprio epiche, per le corna, e, a denti stretti vado avanti con le mille difficoltà psicologiche e materiali che questo comporta.
    Le nostre vite (come tante delle fans che ti seguono) non sono rose e fiori, e se questa condizione ci rende uguali a tanti esseri sparsi per il mondo, bè, ti sembrerà strano ma ci sentiamo meno soli e meno infelici. Il dolore ci rende uguali e simili, e a volte, il dolore che proviamo per chi soffre, persone grandi o piccine che siano, sentirci loro vicini e partecipi, ci rende persone migliori. Non si può fare molto di più, se non essere vicini tu fisicamente, noi con il cuore a chi sta affrontando momenti dolorosi.
    Goditi le tue vacanze, visto che puoi, e alleggerisci la tua mente e accantona i tuoi sentimenti, almeno potrai godere degli stupendi paesaggi che i tuoi occhi potranno ammirare, e fallo anche per chi come me, non ha la stessa fortuna.
    Happy holidays.

    RispondiElimina
  4. Io al Sequoia ho visto l'orso, l'ho inseguito e gli ho fatto video e foto. Adrenalina a mille. Era un cucciolone, più alto e grosso di me, ma mangiava indisturbato le sue leccornie senza preoccuparsi di noi. E' stata un'esperienza bellissima. Te la auguro.....

    RispondiElimina
  5. Il tuo rispetto per le lacrime altrui è grande... e nei libri di educazione ho trovato più volte che il tuo modo di accogliere l'altro, che soffre, il tuo abbraccio insomma, è il modo che si dovrebbe avere per fare sentire compreso chi piange...

    Spero che l'aria pura dello Yellowstone ti riempia il polmoni e le bellezze naturali del parco ti riempiano gli occhi e il cuore!

    RispondiElimina
  6. Eh si devo ammettere che quando passo da te e non ti trovo un po delusa lo sono, ma in modo positivo! Ti supplico di preparare un bel post (con calma, logicamente quando potrai) sulla tua nuova meravigliosa meta, visto che noi difficilmente ci la vedremo di persona!
    E condivido in pieno il fatto di abbracciare e consolare anche in silenzio chi soffre piangendo.
    Sara

    RispondiElimina
  7. Spero sia solo un momento passeggero, capita a tutti!
    Ti invidio per la tua vacanza a Yellowstone, è uno dei posti che vorrei visitare da una vita.
    Divertiti!

    RispondiElimina
  8. ti auguro di passare buone vacanze e di goderti un po' di serenita'

    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Divertiti a Yellowstone! E ti auguro di non incontrare orsi (che io non ho - per fortuna- mai visto, ma di cui mi autoproclamo specialista :) )

    RispondiElimina
  10. le valigie dell'ultimo minuto sono le migliori...anche se poi ci ritrovi tanta roba che non serve. Io non solo abbraccio, ma spesso piango un pò pure io. Insomma nessun conforto o forse si. Anche se confesso che in un fase dura quello che più mi aiutato è stato un amico, uomo, che non mi faceva piangere. Ma mi portava fuori a vivere, mi ha tolto l'orologio, non mi lasciava mai sola e non mi chiedeva come va. C'era e basta, come noi affezionati del tuo blog..

    RispondiElimina
  11. Quando e come potrai...io saro' qui a leggerti!

    RispondiElimina
  12. Come ti capisco, la costanza sembra sempre una di quelle cose che non trovano posto e che non sai dove mettere... e così posticipi sempre, quando hai davvero voglia di far diventare un fatto definitivo postandolo sul magico mondo di internet. Yellowstone.... anche a me ricorda Yogy e Bubu, detestabili fino al midollo.... -_-

    RispondiElimina
  13. Purtroppo questi momenti sono caratteristiche di noi donne incostanti.. ma, vedrai, tornerà il periodo in cui avrai voglia di scrivere e mettere le tue emozioni nero su bianco :)
    Divertiti a Yellowstone, dev'essere un parco magnifico!
    A presto, baci.
    Ps: io sono nata a settembre! :P

    RispondiElimina
  14. Tutte noi siamo donne incostanti. Ebbene sì. Tranquilla, a me i tuoi posto piacciono sempre :-)

    RispondiElimina
  15. attendo resoconto sul dress code migliore per avere a che fare con gli orsi e tutto il resto!

    RispondiElimina
  16. Ti aspettiamo. Impazienti.

    C.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...