lunedì 22 aprile 2013

Prima vera riflessione


Mi sono resa conto che aspettare un momento veramente buono per ricominciare a scrivere con allegria, avrebbe voluto dire non ricominciare mai.  Alla faccia de "l'ottimismo è il sale della vita" penserete voi. In realtà è proprio cercando di mettere del sale nella mia zucca fusa che ho pensato di cambiare punto di vista, provando a regalare a chi passa di qua un po' di gioia per gli occhi, che potesse trasformarsi in qualcosa di più, di meglio, di profondo.
Addirittura profumato.

Profumo di buono e di speranza, che poi è ciò, che secondo me, la primavera incarna perfettamente. 
Una mia amica un giorno mi ha detto: "A New York sei sempre solo, anche se hai la fortuna di trovare amici veri, perchè quando hai bisogno di loro, loro avrebbero bisogno di te. Questa città ti chiede troppo, ti assorbe completamente, impedendoti di trovare tempo per gli altri"
Forse non è solo New york, forse è proprio la vita, che domanda continue attenzioni, che ci presenta tranelli, prove e imprevisti, che ci impediscono di prenderci cura degli altri come vorremmo.
Io cerco sempre di non vedere i miei problemi come i più grandi, i più inaffrontabili, i peggiori, ma è innegabile che spesso prendono il sopravvento sui bisogni altrui.
Questo post lo dedico alle persone che si sentono trascurate, che aspettano una carezza che non arriva, una telefonata che manca, un sorriso che pare sparito.
Non vi dirò: "guardatevi in giro e provate a trovare il bello che vi circonda". Ho fatto qualcosa di meglio, perdonate la presunzione, l'ho fotografato per voi!

Queste righe sono un modo per scusarmi anche con chi sta aspettando me, che sfuggo e provo a nascondermi per non condividere le mie preoccupazioni e le mie paure. Come se non dirle ad alta voce le facesse apparire più piccole e più gestibili. 

Lo dico mentre le mie mani tremano, ma le mie dita tramano: hanno deciso che la serenità è una scelta, non una condizione. Perchè aspettare che ci siano le giuste congiunzioni astrali, la luna in seconda casa e la pace nel mondo per trovare il proprio equilibrio è esercizio inutile e fatuo.

Oggi ho deciso che renderò felice qualcuno, e sono sicura che se riuscirò nell'impresa sarò felice anche io e quello che ora mi pare impossibile, si sarà rivelato un gioco da ragazzi.
Quindi, ehmm, se qualcuno provasse un po' di pace nello sfogliare questo scritto, me lo faccia sapere, così da evitarmi qualcuna delle mie figure, non appena varcherò la porta!
Buona settimana, sappiate renderla tale, ne siete capaci!
 Io? Forse ;)


51 commenti:

  1. Che belle foto, Michela. Mi hai fatto provare un po' di vertigine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sono nemmeno una donna dall'altezza vertiginosa :D

      Elimina

  2. A quanto pare quì stiamo sulla stessa barca..per un motivo o per un altro. Ce ne usciremo ;)
    complimenti per le tue foto, bellissime!! :)l'ultima in effetti fa venire le vertigini...bella!!!

    RispondiElimina
  3. Guardare attraverso i tuoi occhi una tale meraviglia spazza via le nubi e il grigio che attraversa le nostre menti.
    Credo tu debba godere al massimo di quello che la vita ti sta offrendo ora, e il fatto che lo condivida con chi non ha le tue stesse opportunità ti rende una persona speciale e unica. Quello che non hai è solo dietro l'angolo, ma ti ci stai avvicinando piano piano....
    Un abbraccio.

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo non si sia nascosto troppo bene!

      Elimina
  4. Le tue foto sono sempre una meraviglia... ma queste... spettacolari! Grazie per acercele donate!

    Arianna

    RispondiElimina
  5. Bello. Love to you and to nyc!

    RispondiElimina
  6. Queste foto con alberi in fiore e aria di primavera sono proprio belle...Buona settimana...

    RispondiElimina
  7. Ecco allora grazie questo post è proprio per me che aspetto una carezza che non arriva dalla persona giusta e un sorriso che è sparito da troppo tempo.
    Ah la vita a volte è proprio dura.........complimenti per foto e parole!!!!!!!!!!1.
    Sara

    RispondiElimina
  8. E' la sensazione che provo spesso, e a volte penso che sia io a pretendere troppo...
    Sempre splendide le tue foto

    RispondiElimina
  9. Ciao,io ti capisco in pieno,ho passato un brutto periodo e anch'io aspettavo un momento felice per tornare a scrivere nel mio blog..,ma alla fine mi sono fatta coraggio ed ho provato a scrivere,anche senza l'ottimismo che di solito mi contraddistingue ,e ti dico che aiuta !
    Comunque il non aver tempo per gli amici,una telefonata,purtroppo succede anche qui..ed io abito in una città siciliana non grandissima e frenetica come New York..Io sono dell'idea che se vuoi..il tempo lo trovi,rinunci a qualcosa e vai a trovare chi ti sta a cuore,ma ahimè non è cosi' per tutti..
    Le foto sono stupende e danno un senso di pace e serenità
    bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla volte è la forza che manca, oltre al tempo. ma bisogna trovare entrambi

      Elimina
  10. Non posso scrivere sto piangendo di emozione!

    RispondiElimina
  11. Meraviglia! che bel risveglio grazie al tuo post! grazie!

    RispondiElimina
  12. immagini meravigliose, che fanno bene al cuore. Grazie*

    RispondiElimina
  13. Queste immagini sono rilassanti! Belle..proprio belle!!! ^_^

    RispondiElimina
  14. Foto meravigliose e parole emozionanti e toccanti.

    RispondiElimina
  15. le mie mani tremano, ma le mie dita tramano: hanno deciso che la serenità è una scelta, non una condizione. Perchè aspettare che ci siano le giuste congiunzioni astrali, la luna in seconda casa e la pace nel mondo per trovare il proprio equilibrio è esercizio inutile e fatuo.
    Questa frase è pura poesia, la quoto in pieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come mi sarà uscita?
      :)
      Mistero!
      Grazie

      Elimina
  16. Che foto stupende!
    Ti invidio tantissimo, vivi in un posto meraviglioso!
    Bacio
    Maka

    RispondiElimina
  17. le foto sono meravigliose... tanto quanto il testo del post :-)
    grazie!

    RispondiElimina
  18. Grazie per il post e le foto! Quanto è bella New York!

    RispondiElimina
  19. Bello il gioco del titolo: Prima-vera riflessione/Prima vera riflessione. La primavera sembra il momento perfetto per certe considerazioni e sicuramente con alcuni di questi splendidi scatti sei riuscita a rendere felice qualcuno: ME! =)
    Grazie

    RispondiElimina
  20. Che foto meravigliose e che belle parole! Un bacio e un abbraccio <3

    RispondiElimina
  21. Che belle foto!! Sei riuscita a cogliere la primavera che l'anno scorso io ho mancato per un paio di settimane quindi: grazie a te!
    Dai che quest'inverno passerà (nelle tue foto è già passato, no?:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non del tutto, mannaggia all'inverno più lungo di sempre!

      Elimina
  22. Io ho provato un po' di pace, quindi grazie.
    Giusy

    RispondiElimina
  23. Hai avuto un pensiero veramente tenero. E condivido il tuo pensiero della gioia cime scelta.
    Che bella deve essere new york in primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono 12 gradi non so se possiamo davvero chiamarla primavera, però è bellissima

      Elimina
  24. A me le foto hanno fatto bene, grazie :) spero che questa scelta di serenità venga presto messa in pratica. Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. "Come se non dirle ad alta voce le facesse apparire più piccole e più gestibili" Sono convintissima di questa cosa ed è come se si "esorcizzassero" le paure !
    Bellissimo ..Si vede che hai la Primavera dentro!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...