giovedì 22 novembre 2012

My 4th thanksgiving


Il primo fu a Washington ero arrivata negli Usa da meno di una settimana  Ero entusiasta, felice e una novella sposa. Ve l'ho mai mostrato il video della mia prima casa? Quella che ho amato di più. Mi sembrano mille anni fa. Guardarlo mi mette tenerezza, mi pare di sentire una bambina emozionata e anche un po' impaurita. 






Facemmo una cena come avevo letto sui libri e guardato nei film. Tacchino ripieno, salsa di cranberry, mashed potatoes, apple pie. Tutto come doveva essere fatto. Eravamo solo italiani però. Più un francese che è diventato il mio migliore amico.
L'unico errore è che avevamo cenato alle 8, mentre la cena del ringraziamento è alle 3,30/4,00 pm e questo perché...no, non lo so perché, probabilmente per far godere la festa ai bambini, che qui vanno a letto prestissimo. 

Poi c'è stato il Thanksgiving del trasloco. Con un furgone che grande così non lo avevamo mai guidato. e la nostra casa, quella che avevamo scelto, che non era pronta. Anzi per un cavillo avevano proprio deciso di non darci le chiavi, ma, perdincibacco, si sono dimenticati di dircelo e così abbiamo festeggiato per strada. Va bè sto drammatizzando eravamo al ristorante e dormivamo in albergo, ma la cena del ringraziamento lo impari subito che vuol dire CASA.

Così l'anno successivo l'abbiamo festeggiato a casa di amici. Ve lo avevo raccontato qui. Un Thanksgiving molto tradizionale e assolutamente americano. Molto, molto bello.

Io adoro questa festa, sarebbe davvero una festa da esportare. Una volta ho letto che una nazione che si ferma per sedersi attorno ad un tavolo con la famiglia e gli amici solo per dire grazie, non può che esserne fiera. Io mi chiedo: non era meglio importare il giorno del ringraziamento anziché Halloween?

Quest'anno con me a festeggiare ci sarà solo una persona che non ne ha mancato uno di questi 4 giorni del ringraziamento.
Io voglio dirgli un grande grazie. Perché mi ha insegnato a non aver paura della vita, anzi che se ne possono vivere tante, di vite e che le cose nuove non sono solo un rischio, ma germogli di soddisfazioni future. Ché la strada vecchia sarà pure la più sicura, ma guardarsi indietro e vedere salite, discese, cadute, vette, ginocchia sbucciate, mongolfiere, cieli azzurri e un gran casino è molto più divertente che vedere una sola linea dritta. Almeno per noi, che siamo fatti per stare insieme nella buona e nella cattiva sorte e soprattutto quando c'è una gran confusione. 
Grazie perché ogni giorno diveniamo ciò che siamo e io non posso nemmeno immaginarmela la mia vita senza di te.
Fanchescen e Happy Thanksgiving a tutti coloro che lo festeggiano!




40 commenti:

  1. Buona festa del grazie Fusa! :D :D

    RispondiElimina
  2. Buon Giorno del Ringraziamento!!!

    RispondiElimina
  3. Quando ho letto "Io adoro questa festa, sarebbe davvero una festa da esportare." ho subito pensato "..invece di Halloween!"
    Vedo che non sono il solo :)

    Happy Thanksgiving!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. abbiamo proprio scelto la festa sbagliata, non bastava il carnevale?
      :)

      Elimina
  4. Felice giorno del ringraziamento a te e...che bella la tua prima casa!! =)

    RispondiElimina
  5. ...sto fissando lo schermo ma non mi viene in mente niente da scrivere che possa essere paragonato al tuo scritto.
    Sicuramente dovevamo rubare la festa del Ringraziamento ma, come al solito, preferiamo fare più i buffoni travestendoci, piuttosto che ringraziare "Qualcuno" per quello che siamo e che abbiamo.
    Le tue parole sono bellissime e piene d'amore per qualcuno che coraggiosamente e amorevolmente ti ha regalato una vita diversa e meravigliosa, anche se non sempre facile.
    Questo è quello che un pochino, ma giusto un pochino ti invidio.
    Un abbraccio forte forte......

    RispondiElimina
  6. che belle parole. Buon ringraziamento

    RispondiElimina
  7. Hai proprio ragione! Meglio il Thanksgiving che Halloween!!!
    Bellissima la tua prima casetta :)

    RispondiElimina
  8. ecco ho pianto di nuovo. ufffffffff! bellissimo post e buon Thanks.

    RispondiElimina
  9. Ancora tanti thanksgiving insieme alla persona che ami e che ti ama

    RispondiElimina
  10. Grazie a te per aver condiviso il pensiero del grazie! Concordo pienamente sull'idea che "salite, discese, cadute, vette, ginocchia sbucciate, mongolfiere, cieli azzurri" siano decisamente più emozionanti di una pura linea tutta dritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e mi sa che anche la tua linea non è tanto dritta :)

      Elimina
  11. sei arrivata in america due mesi dopo di me allora :-)

    hai proprio ragione, la festa del ringraziamento e' bellissima :-)
    e io non smettero' mai di ringraziare l'america :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Marica, hai visto quanti punti in comune? ;)

      Elimina
  12. Grazie a te, e alle strade nuove, e a chi ti tiene la mano nella confusione :)
    Belli che siete, snif!

    Alice ringraziatrice

    RispondiElimina
  13. letto ora il tuo bellissimo post! anche se in ritardo buon Ringraziamento! :)

    RispondiElimina
  14. Bellissimo post!!! E che bello sentire la tua voce... Quella casa è davvero bellissima. Semplice, lineare e accogliente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      era davvero carina, mi manca un sacco!
      Grazie mille Gioia

      Elimina
  15. trovarmi in America il giorno del Thanksgiving è uno dei miei sogni segreti (e magari anche avere qualcuno che mi invita a casa sua). sarà che dopo anni e anni di telefilm - e la puntata con il pranzo del ringraziamento non manca mai in nessuna serie - è diventato familiare. con mio marito volevamo farla diventare una specie di tradizione di famiglia, scegliere una domenica d'autunno (si perchè non essendo festa da noi devi per forza farlo di domenica) e ripetere tutte le ricette della tradizione americana. la pumpkin pie l'ho imparata a fare e ormai sono 3 anni che la faccio (squisita). il tacchino ancora non ci abbiamo provato. adesso ho capito perchè nei telefilm non si capisce mai che ora è, se è un pranzo o una cena, perchè si fa a un'orario completamente diverso rispetto ai nostri normali orari dei pasti. ma ho l'impressione che da quelle parti pasti normali non sene facciano mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di solito preparo l'apple pie, perché la zucca, mmmm
      non mi fa impazzire.
      Comunque ti auguro di realizzare il tuo sogno!

      Elimina
  16. Grazie grazie grazie a te, per quello che racconti e per come lo racconti, ancora grazie.

    RispondiElimina
  17. Bellissimo il Thanksgiving Day. Avessimo anche noi in Italia qualcosa per cui ringraziare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo un sacco di cose per ringraziare in Italia, dai su! Cos'è tutta sta negatività? L'ottimismo salverà il mondo :)

      Elimina
  18. Buona festa!
    Io ricordo invece il mio primo anno in Irlanda del nord. Lì a cena si mangia assolutamente il tacchino ripieno che noi, ragazzini alla prima esperienza "all'estero" non avevamo nemmeno idea di come si cucinasse. E volevamo le lasagne causa crisi di nostalgia.
    Lo raccontai alla mia collega e mi rispose " Happy christmas without turkey!" :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto tacchino lo infilano un po' dovunque, chissà poi perché. A me non piace per nulla

      Elimina
  19. Se l'obiettivo era dire grazie, direi che ci sei riuscita nel modo più speciale. Buona festa del ringraziamento a voi ed anche a chi ha un motivo per ringraziare, ogni giorno. ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...