mercoledì 4 aprile 2012

Tu vuò fa l'americano?



Ma più che l'americano diciamo il newyorkese. L'idea di questo decalogo semi per niente serio mi è venuta vedendo la pubblicità qui accanto sulla metropolitana.
Perchè loro, i New Yorkers, ci tengono proprio tanto al loro status, che però dalla mia breve esperienza non deriva da un diritto di nascita. La leggenda vuole che uno alla domanda :
"Di dove sei?"
Risponda New York City, anche se ci vive da 3 mesi.
Quindi, se il cane necessita di una targhetta per sentirsi accolto nella big apple, ecco i dieci passi per trasformare anche un qualsiasi turista  in un perfetto abitante della City:

1) Imparare il gesto della mano.
Non mi riferisco alle lezioni che ha dovuto prendere Kate Middleton per imparare a salutare da principessa, ma a quel tocco magico, per cui non rimani 10, 20, 30 minuti ad aspettare un taxi.  No, no, se sei di New York possiedi il tocco magico e non fai in tempo alzare un braccio, che ci sono due cabs pronti per te.


2) Non lamentarsi mai dei prezzi.
Hey Buddy, siamo a New york! un panino 10$? va bene! Un caffè 5? Doveva essere proprio buono! Tutto ciò che compri vale i soldi che hai speso.
3)Conoscere i nomi di tutti i millemila quartieri di Newyork City.
dopo Manhattan, cominciate con Brooklyn e Queens :)
4) Non sorridere ai passanti!
Ma che sei della California? Friendly è sinonimo di West coast, il real new yorker non ha tempo per le cordialità, ha cento cose da fare. E si sa lo stress rende incazzosi ed incazzati.
5)  Camminare con il telefonino in mano
Dovete parlare, ma soprattutto messaggiare senza alzare gli occhi dalla vostra tastierina. Non chiedetemi come sia possibile, loro ci riescono, io no.






6) Pedoni, non fermarti ai semafori!
Le auto sono rispettose e lige alle regole (i taxi un po' meno) ma tu pedone con il pedigree, no! Tu sei di fretta hai da fare, il rosso per te vuol dire al massimo guardare a destre e sinistra, ma se non c'è un ALTISSIMO rischio di essere investito, continua la tua corsa!
7) E' il momento del workout? Mostra le terga!
Non importa se hai il fisco di una modella, o di due messe assieme :P 
Quando è il momento di fare esercizio fisico indossa un paio di leggings, rigorosamente con una maglietta corta!
8) Fuma!
Ok non tutti fumano, ma qui è il posto dove la sigaretta è maggiormente tollerata, nessuna campagna feroce contro i "poveri" fumatori, nessun storcimento di naso se si sente il fumo per strada. Certo nei luoghi pubblici è sempre vietato, ma se esci per strada troverai certo qualcuno a farti compagnia.
9) Se sei donna e vivi a NYC una borsa non basta! 
Che sia il sacchetto con il pranzo, la borsa per la palestra o la custodia per le scarpe di ricambio, non puoi girare solo con la tua borsetta d'ordinanza, te ne serve almeno un'altra.
10) Non indossare mai cappelli, magliette o spillette con scritto I LOVE NY!
Cribbio tu sei di New york sono gli altri, compresa la tua città, ad amare te :)

68 commenti:

  1. Bellissimo post!!! Spero di riuscire a venire dalle tue parti un giorno

    RispondiElimina
  2. utilissimo post!
    e tantissima voglia di tornare!
    altro che mal d'africa....io ho il mal di new york! ;)
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, Kassandra, Gioia e Barbara
      grazie mille a tutte!
      NYC vi aspetta ;)

      Elimina
  3. E soprattutto, turista straniero, imparare che c'è NEw York City e New York State!

    Ho vissuto quasi vicino al Canada con una tipa che, quando ci avevano comunicato di essere state accettate per quel lavoro, nello Stato di New York, immaginava già di andare a vivere a Manhattan ,.. E invece eravamo sperduti fra le mucche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non ci credo! Ma guarda che è assurdo forte questo aneddoto!
      Capisco lo spirito d'avventura ma una sbirciatina alla cartina prima di partire, no?

      la gente è matta :)

      Elimina
  4. Oh ma miseria, sono indietrissimo :-(
    Va bè a parte il cellulare... quello ho imparato a farlo per necessità :-D

    Diciamo che prima di riuscire a mettere piede a New York City forse mi son messa in pari alla grande, mpf.

    :-D

    RispondiElimina
  5. il riassunto in 10 punti di sei stagioni e due film di sex and the city! ma sai che la doppia borsa si usa anche qua, nella città che credo sia diametralmente opposta a NY.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che io mi sono comprata la serie in dvd per fare esercizio di inglese (che non ho ancora cominciato) perchè a casa mia non si vedeva la7 e non ho mai potuto seguire le mitiche ragazze non più giovani?

      la domanda più lunga della storia :P

      Elimina
  6. fantastica Mi, come sempre!!!

    RispondiElimina
  7. Il punto 4 e l'8 sono i miei preferiti. Finalmente non dovrò più abbozzare falsi sorrisi per la strada, e potrò fumare senza che mi guardino come una criminale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che poi io sono una convintissima non fumatrice, però mio padre è un fumatore, sai com'è,non riesco ad essere così minacciosa nei confronti di chi si accede una sigaretta

      Elimina
  8. ormai sei diventata una niuiorchese a tutti gli effetti, puoi dirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non rispetto nemmeno un punto del decalogo, sono una frana!

      Elimina
  9. le foto sono strabelle e rendono un sacco l'ambiente!! e il post è sensazionale!!

    RispondiElimina
  10. Sai che avevo visto un po' di volte il nome dei tuo blog in giro e non so perché ma mi ero convinta fosse il blog di un transessuale, donna confuso?! Io molto confusa! Mi piace questo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah
      ho riso 10 minuti leggendo il tuo commento. Non avevo pensato al rischio di questo nome :)

      Elimina
  11. Post davvero carino, complimenti :)
    Io vivo nel New York State, ma qui e' tutto l'opposto rispetto alla City, tranne, forse, per il punto 7!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto 7 è quello che mi fa più paura. Che poi di foto potevo scattarne di più ma ad un certo punto mi sono sentita una specie di maniaca e ho evitato. Mi sono immaginata la scena che mi sequestrassero, per una qualsiasi ragione, la macchina fotografica: ti immagini che figura?
      e poi hai voglia a provare a spiegare :D

      Elimina
    2. ahahahah effettivamente =)

      Elimina
  12. Bellissimo post... anche per una che NYC può' solo prenderla a piccolissime dosi... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io se ne mangio troppa, di mela, faccio indigestione, quindi ti capisco :)

      Elimina
  13. Ah, grande!Ma la doppia (o tripla...) la uso anche io: per l'acqua (ho una bottiglia da 2 litri di VETRO) i libri ecc...
    Belle le foto, come sempre: li hai beccati tutti quei telefono-dipendenti:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'acqua nella bottiglia di vetro me la devi spiegare, una scelta ecologica o altro?

      grazie

      Elimina
  14. Ecco perchè mi sentivo "normale" quando c'ero stata in vacanza: non ero l'unica senza il sorriso... ahhh ecco! :)
    Chissà se il mese prossimo riesco ancora a confondermi nella mischia (che due anni e mezzo di sorriso da paresi californiano sono difficili da eliminare dalle abitudini)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Nola non passeggi sempre sorridente?
      Io c'ho sto vizio di salutare, ma mi sa che me lo devo togliere ;)

      Elimina
    2. No anche qui passeggio con la faccia da pitbull, ma, se mi accorgo che passa qualcuno, tiro su la testa ed accenno il sorriso (vero) e dico un "hi". Quando vengo allora ti faccio scuola di pitbull ;)

      Elimina
  15. Perfetto! Ora non mi resta che venire a NY e mimetizzarmi... :P

    RispondiElimina
  16. Ma quanto ci hai messo a documentare con tutte queste foto? Complimenti!
    Per il messaggiare camminando avrei un'ipotesi: tempo fa ho trovato un'app che funziona in modo da usare la fotocamera per creare lo sfondo del tuo editor messaggi. Così tu scrivi ma controlli pure dove metti i piedi. Che sia merito suo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due giorni di appostamenti!
      Ma questa applicazione è una furbata, ora la devo trovare!

      Elimina
  17. da vera new yorkese (sono ben otto mesi che vivo qui) trovo questo post esilarante e verissimo..e ora attraverso anche io la strada con il rosso e spingendo pure il,passeggino!! tie' baci dall'UWS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ti arrabbi pure se qualcuno ti blocca nel tuo passaggio, passegginato, con il rosso?
      sono contagiosi, vero?

      Elimina
  18. La doppia borsa e' il must delle citta' diverse dalle italiane. Hai dimenticato un piccolo particolare: infilati l'auricolare del cellulare o dell'ipod pure nelle mutande ma abbi la certezza di non averlo lasciato a casa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Veru!
      l'auricolare è una vera e propria mania

      Elimina
  19. Bellissimo questo vademecum.. Non sapevo che il sorriso fosse della west coast!!! aahh!

    GLORIA
    { Scacco alle Regine }

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così si dice, ma sai che generalizzare è sempre un rischio

      Elimina
  20. Due cose trovavo insopportabili di NY: la gente che urlava al cellulare e le macchine che sfrecciavano senza fermarsi alle strisce pedonali.
    Comunque supererei volentieri queste due quisquiglie.........e partirei stasera per la grande mela!!
    Quanto ai sorrisi, è vero...sembrano sempre ingrifati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma Titi sai che ingrifati dalle mie parti vuol dire tutt'altro?
      mi sono immaginata un sacco di mandrilli in giro per la city :D

      Elimina
  21. TI leggo sempre ma non commento mai.. questa volta non ho resistito!!

    Tutte le volte che sono stata a NYC, vergognandomi di essere italiana tra i turisti italiani (sgamabilissimi) facevo sempre finta di essere una vera new yorker e facevo tutte queste cose divertendomi un sacco perché i più ci cascavano :) sarà un segno e dovrei trasferirmi quanto prima?

    Per il resto complimenti per il blog, ti seguo davvero con piacere perché mi rilasso, mi diverso e ripenso con nostalgia alla mia vita americana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere uscita alla scoperto :)
      Se ti va raccontami un po' della tua vita americana: tipo quanto sei rimasta?vivevi a nyc? cosa ti manca di più?

      grazie ancora

      Elimina
  22. Questo post è troooppo belllloooo!
    Sei un mito!

    RispondiElimina
  23. Ho amato profondamente questo post!! Mitica!!

    www.missioncoolhunter.com

    RispondiElimina
  24. Bel post, divertente l'ultimo consiglio! ;D

    RispondiElimina
  25. allora e' proprio vero che se vivi bene a San Diego non vivrai mai bene a New York (e suppongo il viceversa) :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in linea di massima sembrerebbe così, ma poi io credo che c'è chi può prendere il bene di entrambe le città

      Elimina
  26. Hai presente quando uno pensa "cazzo, avrei voluto scriverlo io, questo post...".
    E se poi a pensarlo è un giornalista...

    Arrivo tardi, ma complimenti!


    d.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo pensa un giornalista...bè è un complimento che mi fa arrossire più del solito
      Grazie mille

      Elimina
  27. Cavolo, forte questo decalogo.
    Ne prendo nota per quando mi servirà.

    RispondiElimina
  28. Bellissimo questo post!!!! bellissime le foto! bellissima NYC!complimenti davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesca! Devo ammettere che molto del merito va al soggetto :)

      Elimina
  29. ... questo me l'ero perso ! Ed ora ho recuperato !
    ih ih ih ih !!
    Eccezionale tu! Eccezionale NYC !!!
    We love NYC ... opsh non si dice !

    RispondiElimina
  30. Io ci dovrò andare per trovare amici che abitano lì, come città mi ha sempre spaventata, però questo post e la tua ironia mi hanno fatto venire più voglia di scoprirla. :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...