giovedì 21 giugno 2012

Del perchè amo New York


Le cose che più mi piacciono di New York sono:
1) che non mi capacito di viverci. La sensazione è quella di esserci in vacanza e quindi ho lo stesso entusiasmo e la medesima  voglia di fare e di scoprire che ho quando mi trovo in una nuova città in visita. 
2) che ci sono mille quartieri differenti e così caratterizzati che senza mai muoverti da New York un momento pare di essere in Israele, un attimo dopo in Sudamerica, passando per la Francia, per finire in Giappone.
3) che le persone sono felici di viverci. Difficile capitare qui per caso, è quasi sempre una scelta più o meno desiderata e lo si percepisce da mille dettagli, sfumature e sguardi. Questa è tra le cose che mi piacciono forse quella che amo di più.
4) che la città è un set cinematografico a cielo aperto. Il che non significa solo che ne puoi incontrare uno mentre stai andando alla fermata della metro, ma che ovunque ti giri ricordi, immagini e rivedi scene già viste, già incontrate.









5) che c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire, da fare, da vedere. É davvero una città in continuo movimento. L'altro giorno sono tornata in un negozio per prendermi una gonna che avevo visto la settimana prima e non solo non c'èra più la gonna, ma nemmeno il negozio! 
6) che ci sono tre aeroporti. E sei collegata al resto del mondo con gran facilità, peccato solo che i biglietti aerei ultimamente abbiano raggiunto cifre inspiegabili e che Cuba non venga considerata parte del mondo :(
7) che si possa mangiare qualsiasi cosa. Non solo perchè ci sono ristoranti di ogni etnia, credo e gusto, ma perchè è possibile reperire il più folle degli ingredienti con il quale venga il desiderio di cimentarsi. Sto facendo tanti di quegli esperimenti culinari che mi sento un po' il piccolo chimico con il cappello da cuoco!










8) che non ci sono SOLO centri commerciali. I piccoli negozi mi affascinano e mi raccontano tante storie, paradossalmente a NYC ho scoperto più realtà locali, non legate cioè a grandi catene multinazionali, che nei piccoli centri che ho visitato nella mia permanenza qui in USA.
9) che la metropolitana è aperta 24 ore su 24 e non ho mai paura a salirci sopra. Le undici di sera sembra l'orario di punta, per la quantità di persone e per la loro varietà. 
10) che le cose che mi piacciono sono più delle cose che non sopporto e che se volete sapere vi racconterò presto



ps: ma non vi sono mancata nemmeno un po? me misera :(

71 commenti:

  1. sì, vogliamo sapere :)
    io sono stata a NY tre volte negli ultimi 6 anni, e non mi stancherei mai di tornarci.. già alla seconda volta, da un lato era come se mi sentissi a casa, e dall'altro avevo ancora cose nuove da scoprire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una sensazione che condivido anche io in pieno!

      Elimina
  2. anche io amo NY e mi è fatto venire voglia di tornarci :-) la prossima volta però voglio incontrarti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :0 io voglio conoscere la famiglia biancume al completo!

      Elimina
  3. Io vorrei sapere tutto...Sono tre anni che inseguo un viaggetto a New York...Ma per diversi motivi non sono mai riuscita a partire...E devo ammettere che un pochino ti invidio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora preparo la lista negativa, così non mi invidi più nemmeno un pochino :)

      Elimina
  4. io a ny ci sono stata tante volte ma non mi stanco mai... l'ho fatta amare a mio marito e ora ai miei figli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti dovrebbero assumere alla promozione al turismo!

      Elimina
  5. Come no? Ora raccontaci cio' che non ami! Lo so che puo' essere difficile.
    Ah, ma dove e' sul blog Tu vuo fa l'americano lesson ONE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccola! http://www.donnaconfuso.com/2012/04/tu-vuo-fa-lamericano.html

      Elimina
    2. Il link non e' attivo e anche se lo metto su Google non mi porta da nessuna parte e mi lascia solo soletto con gli occhi in attesa.

      Elimina
  6. sei contenta di viverci, a quanto pare!
    Bene! ^_^
    Io non so se potrei vivere in una città immensa come NYC!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mafalda, questo è uno dei punti per cui mi ha fatto innamorare, anche io ero convinta che non avrei potuto vivere in una metropoli...perdo la testa per chi sa farmi cambiare idea :)

      Elimina
  7. Non sono mai stata a New York e devo ASSOLUTAMENTE andarci!!!! :)

    RispondiElimina
  8. Donna, fra tutti il punto 7 è il mio preferito!
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh eh
      un'altra appassionata di cibo, benone!

      Elimina
  9. Oh! Adoro il punto 1, mi darebbe quel brivido di precarietà che cerco e a cui sfiggo in continuazione.

    RispondiElimina
  10. ... Eccome se ci sei mancata!!! Non lo fare MAI piu', di scomparir cosi', o veniamo a spezzarti le braccine.

    Alice minacciatrice :)

    RispondiElimina
  11. ci sei mancata sì.. che bello leggere i tuoi post.. poi vorrei tanto venirti a trovare per capire bene ogni punto che hai sottolineato ed imparare così ad amarli ankio!! passa da me.. mi farebbe tanto piacere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Miss,
      passo passo, ma non lascio segni :)

      Elimina
  12. immagino quanti ristoranti vegan ci sono, vero? vero??? **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A New York si Emy, in gran quantita'! L'america in generale pero' non e' proprio posto per una vegana ;-)

      Elimina
    2. Emy, Cherry ti ha fatto una sintesi perfetta:)

      Elimina
    3. vabbè so resistere alle tentazioni se è questo che intendi :P

      se mi dici IN GRAN QUANTITà già mi rassicuri :)

      Elimina
  13. A me sei mancata! Adoro i tuoi esperimenti culinari :-)

    RispondiElimina
  14. Pure io sbav... cioè, adoro, i tuoi esperimenti culinari. Ma quello verde è un carpaccio di avocado?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella è un tentativo di avocado ball, che era una nostra passione a Boston e ne sentivamo tanto la mancanza :)
      http://beantownbelly.com/?cat=17

      Elimina
  15. Ogni giorno a controllare se avevi scritto....e adesso leggo qst bellissimo post!!! Mi fai sognare...perchè il mio sogno è vivere a NYC....non vedo l'ora di tornarci.....maledetti voli aerei carissssimi.....:-) ciao DCF manuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie!!!
      dobbiamo combattere contro le compagnie arei che rendono i nostri sogni così difficili!
      soñadores unidos jamás será vencido :)

      Elimina
  16. E ci sarà pure una ragione per cui tutti vogliono andare a NYC.
    Il punto e il punto per esempio........ Vuoi mettere con.....? lasciamo perdere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla, spiega spiega, invece, che non ho capito!

      Elimina
  17. Mi interessano anche quelle che non sopporti... Ma quelle che ti piacciono, insieme allla mia imamginazione, hanno fatto aumentare la mia già elevatissima voglia di venirci! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo di non fartela passare ;)
      ma non credo!

      Elimina
  18. A me sono mancati i tuoi racconti ... tutti i giorni controllo se hai aggiornato il blog... ed oggi questo viaggio virtuale pieno di colori mi invoglia ancora di più a scoprire la grande mela !!!
    Ma mi spaventa allo stesso tempo .. non saprei proprio da dove iniziare... e alla fine mi ridurrei sicuramente a fare il giro turistico x eccellenza .. senza poter gustare i dettagli e le piccole realtà che tu ogni volta ci fai 'gustare' !!! Ciao Francesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, quando vieni ti organizzo un bel tour :P

      Elimina
  19. La new york che descrivi e' quella che ricordo ed e' per tutte queste cose che l'amavo e l'amo tanto, una sera tornando in albergo, il Martha Washington, albergo per sole donne sulla 30 St. Che non esiste piu, mi sono trovata sul set di un poliziesco, ma solo quando mi hanno quasi rapita ho capito che era fiction: un sacco di risate con quelli della troupe. quando tornavo a Roma e raccontavo delle mie scoperte in zone che non erano la 5 st mi prendevano per matta.Ma che bello sentirsi matta e viva e felice in quartieri allora non alla moda.Devo tornarci per provare le stesse sensazioni,ma vorrei sapere anche le cose che non ti piacciono, ciao sempre un piacere leggerti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bel racconto Simonetta!
      certo che ne capitano in questa città, eh?

      Elimina
  20. Condivido appieno con il punto 1. Sarà perché sono arrivata da poco, non so.. è tutto così surreale. E forse ha fascino proprio per questo.

    Un abbraccio, Sara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara nemmeno io ci vivo da molto, però boh non passa :)
      ti abbraccio

      Elimina
  21. Mi è piaciuto molto questo post, mi hai fatto venire voglia di vacanza... Buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie è stato ottimo, ricambio in ritardo con :buona settimana!

      Elimina
  22. Chissà, forse è anche la sensazione di vivere nell'ombelico del mondo... Mi spiego, ogni volta che sono stata a NYC (3 o 4 volte) ho avuto la netta sensazione non proprio che io fossi nell'ombelico del mondo ma che la gente a NYC si senta l'ombelico del mondo. Il che, dopo un po' lo trovavo irritante. Così come non riuscirò mai a rassegnarmi a sopportare i contrasti che sono così schiaffati in faccia in pieno centro.
    Comunque, l'importante è che tu ci stia bene! E vorrei tanto tornarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si il rovescio della medaglia è innegabile e doloroso proprio come uno schiaffo in faccia!

      Elimina
  23. Io non mi sono mai mossa dall'Europa.. e quando l'ho fatto IN Europa è stato un disastro.
    Sono una terribile campanilista.. bello come casa mia non troverò mai nulla.. FORSE..

    Però mi son ripromessa di portare i miei genitori a New York.. e chissà come mi sembrerà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vi metterà sotto sopra, in modo positivo o negativo non posso indovinarlo,
      ma ci metto la mano su fuoco che non vi lascerà indifferenti!
      Io ci ho portato i miei l'anno scorso, quando ancora vivevamo a Boston e ignoravamo il nostro futuro, è stato super divertente!

      Elimina
  24. Leggerti e' come essere li a NY. Deliziosi i tuoi racconti, e le tue foto. Il tuo blog e' stata una scoperta meravigliosa, fatta grazie a Zelda due giorni dopo esser tornata da NY, col quartiere di Williamsburg ancora nel cuore. La vita a volte ti riserva delle piccole sorprese speciali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      grazie mille Francesca!
      Zelda è una produttrice inarrestabile di elle sorprese :

      Elimina
  25. piaciuta anche a me la Grande Mela, set di un indimenticabile compleanno (al River café che avevo il magone di essere finita in un film) però una settimana non basta, non capisci abbastanza, senti appena appena. Io ci trovai però troppo "arrangiati questa è NY, sopravvivi da solo" insieme a persone o molto scortesi o moto squisite. Immensa varietà. Seguo con "appetito" i tuoi post. Meravigliosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Varietà e contrasti sintetizzano perfettamente questa città. Spero tu non faccia indigestione leggendomi, sei un tesoro!

      Elimina
  26. Certo che vogliamo sapere anche le cose che non ti piacciono... ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sto lavorando, sai che i miei neuroni hanno una propria lentezza :)

      Elimina
  27. Ho parlato del tuo post alla mia amica americana di NY che mi ha detto di condividere tutto quello che hai scritto. Io adoro NY perché si respira un'aria diversa e spesso ci ho pure pensato a spostarmi in quella parte del mondo.
    Per ora ci torno spesso e ci tornerò pure a breve, sei avvisata! ;)
    Eh sì, le cose non ti piacciono secondo me sono più interessanti di quelle che ti piacciono! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ullalà Veru, che onore far parte dei tuoi racconti, mi sono emozionata: grazie!
      (stavo per scriverlo in modo più volgare, ma ho pensato fosse meglio darmi un "contegno")

      Elimina
  28. mi stavo chiedendo giusto dove fossi finita. è bello il tuo entusiasmo, è contagioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono un po'una donna con mistero?
      ahahahahah
      sono proprio contenta di contagiare entusiasmo!

      Elimina
    2. soprattutto perch`a volte manca a me medesima :P

      Elimina
  29. Si si zia Pera ci sei mancata, spero tu abbia delle buone scuse per questa tua latitanza... baci.
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, spero proprio che siano buone ragioni, ma top secret :P

      Elimina
  30. Wow!!!!
    Felice tu mi abbia scovata.. e triste di non averti conosciuta prima!! Quante chicche in più avrei avuto e conosciuto su questa meravigliosa città prima della mia partenza!!! E.. no.. però!.. ora non ti lascio più! Voglio sognare.. sognare con te! Questo mondo americano che mi ha conquistata lì.. mentre lo vivevo e svisceravo tutto! Baci CriCri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono molto contenta di questo tuo commento!

      Elimina
  31. ti aggiungo ai preferiti e pian piano leggerò tutto :)

    RispondiElimina
  32. Racconti NY in maniera assolutamente reale. Contagia la tua passione.
    Per il momento le tue parole fanno volare i miei pernsieri tra lo skyline.
    Bellissimo
    Raffaella

    RispondiElimina
  33. If you've got made include things like the pills towards the your kitchen's then simply just,
    you may be one of the main people who just love the latest tandoor toaster ovens which happens to be exact power efficient.
    Lift off with the cooker and moreover simply let defence until services.
    In the event you should decide to start sharing with your toaster or it may be machine,
    there could be gift ideas that this lovely couple will like far.
    These kinds of cookers 're not cost prohibitive. You may now see the preferred mouth watering nachos from individual cooking.

    Look into my web-site toaster sets off smoke alarm

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...