venerdì 1 giugno 2012

Tristezza per favore vai via



Sono un po' giù di morale. Mi succede sempre quando devo prendere delle decisioni importanti. Le scelte mi fanno paura, maledettamente paura. La paura mi toglie la serenità, l'entusiasmo  se ne fugge via e dopo poco anche la lucidità lo segue. Rimango sola con i miei demoni che hanno l'abitudine a tingere tutto di nero.
Un circolo vizioso che bisogna spezzare.
Ci vuole un secondo, ma bisogna indovinare la formula giusta.
Tornerò quando l'avrò trovata, nel frattempo canto, sperando che aiuti.

UPDATE: ho seguito il consiglio di Cristina! Il mio cuore ha cominciato a battere all'impazzata mentre la monetina volava in alto. La mia  mano stretta forte in quella del Fdmc tremava e sento di me sentivo crescere un urlo silenzioso: fa che esca si, fa che esca si!
Per lui è stato lo stesso, ora abbiamo capito dove andare!
Che non sarà facile è un altro discorso, ma come in ogni sentiero, l'importante è iniziare nella direzione giusta. Ancora grazie a tutti per il vostro sostegno, la vostra immensa comprensione e la strepitosa empatia!

56 commenti:

  1. Hey Donna! Grazie per la chiacchierata, ha tirato su il mio morale...spero anche il tuo, almeno un po'! :) Gli americani mi hanno insegnato un po' di sano ottimismo: spesso la chiarezza arriva da sola al momento giusto! ;) Good luck!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stare sullo stesso fuso è un dono prezioso! Grazie di tutto

      Elimina
  2. Ragazzuola.. io non posso fare altro che mandarti un abbraccio e augurarti che questo momento passi veloce.. sceglierai la cosa migliore se rimarrai tranquilla un attimo.. respira a fondo! un bacione, Valerie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti per un attimo ho proprio smesso di respirare, come se avessi dimenticato come si fa.
      Dentro e fuori l'aria, va già meglio!
      Grazie millemilla

      Elimina
  3. Ascolta la pancia, e se non la senti prova così:
    http://conigliogiallo.blogspot.it/2011/06/scelte-choices.html

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so come ma sono scoppiata in lacrime :*
      è meravigliosa questa cosa!
      Sei una persona speciale e cristallina ;)

      Elimina
  4. Non me ne parlare, che sto in fase critica pure io ... Aaaaaaaaa ... Ho paura di fare uno sbaglio madornale a lasciare la Slovenia ... Ma poi ci penso e vedo che quest'anno ho seguito l'istinto ed è andato tutto bene, e così farò ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio istinto è fuso e confuso quanto me, ho smesso di ascoltarlo dal '92! ma visto che lo dici tu, provrò a dargli una spolverata!
      e comunque tu non puoi fermarti, non è nel tuo karma!

      Elimina
  5. Ciao ragazza,
    la paura è una brutta bestia, ti agita e mozza il respiro, non ti fa dormire e ti rende un pò schiava di se stessa.. ma nello stesso tempo se si riesce a "normalizzare" un pò di paura è quella sentinella che ci tiene lì, che dopo tanto correre senza una meta ci fa anche decidere di stare oppure di cambiare.
    Facendo un respiro grande posso solo raccontarti un pensiero.
    In un momento di smarrimento davvero grande, ero completamente alla deriva, mangiata da ansia e paure e giuro non avevo idea di cosa sarebbe stato il domani. Poi una persona speciale è arrivata e mi ha "contenuta", stringendomi forte senza parole. Prima di andare via mi ha dato un consiglio, in un momento così pesante non prendere decisioni, fermati, accovacciati e stringiti forte, senza tempo e fretta. Non appena avrai capito dove ti trovi, a che punto del tuo cammino sei arrivata, allora e solo allora inizierai a vedere un pò di colore, di luce e sole.
    Ed ecco il momento per decidere, ascolta la tua pancia e il tuo cuore.
    Difficilmente si sbagliano.
    Ti abbraccio forte donna con fuso.
    LaVally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sento la tua stretta, ma per davvero!
      Sono fatta male devo scendere giù giù giù prima di cominciare a risalire.
      So che arriva quel momento, devo solo continuare a ripetermelo quando vedo solo buio intorno a me :)

      Elimina
  6. Come non capirti: le scelte difficili ci fanno tornare bambini spaventati e insicuri :( In bocc al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepi il lupo! Grazie di capirmi, Robin! Mi fa sentire meno sciocca!

      Elimina
  7. Dai coraggio! Una donna è sempre forte e in grado di fare scelte importanti contando su se stessa! Non ti abbattere e sorridi sempre vedrai che la decisione giusta verrà da sè.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amberle è proprio quello che aspetto ogni volta, che si palesi lei stessa, la scelta, senza perdermi in inutili, quanto dolorosi esercizi speculativi!
      Grazie

      Elimina
  8. Non so cosa dirti, io vado in panico sempre quando devo prendere delle decisioni, grandi o piccole. Ti aspettiamo però :D Un abbraccio Fusa! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto sorridere Veru, sono proprio una fusa senza speranze! Fortuna che non sono sola e qualcuno si prende cura di me, nonostante tutto :)

      Elimina
  9. anche io odio decidere...buttati e pensa di scegliere una via, la pancia ti dirà subito se è quella giusta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'Allaria, la mia pancia è una stonz... insomma inaffidabile come poche! Si ammala ogni volta che tocca a lei, maledetta!
      :)

      Elimina
  10. Mi, spero che la chiarezza si faccia viva presto e che ritorni la serenità che ti sei conquistata negli ultimi mesi New Yorkesi. Sai che sei hai bisogno di parlare, io ci sono, a solo un fuso di distanza. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa a te, donnina speciale, che c'hai già un bel po' di gatte da pelare (e pure qualche oca, lasciamelo dire :P)
      io mi rimetto in piedi, non temere!

      Elimina
    2. La mia oca l'ho fatta fuori stasera, non senza farmi scoppiare la bile però

      Elimina
  11. mi dispiace per questo momento ,un abbraccio forte forte Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina!
      questi abbracci mi fanno davvero un gran bene!

      Elimina
  12. Conosco benissimo la sensazione. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Aver paura di perdere quello che si ha è sintomo di soddisfazione, felicità e serenità.
    e visto che quello che abbiamo conquistato è così speciale, vuol dire che non molto probabilmente non sbaglieremo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un punto di vista STREPITOSO! e questo che intendo quando dico che non sono lucida, non riesco a vedere le cose nella GIUSTA prospettiva!

      Elimina
  14. A volte le scelte aprono all'ignoto, e questo è un po' difficile da gestire.
    Io in questi casi seguo l'istinto, e mi sento di dirlo anche a te.
    Comunque sia, un abbraccio. Ora vado in riva al Tejo a fare la macumba contro la tua tristezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elle, sto Tejo me pare er mejo
      sento già che funziona ;)

      Elimina
  15. la tristezza è necessaria per distinguere bene il dopo. The best has yet to come. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parole sagge. Io lo spero con tutta me stessa

      Elimina
  16. L'insicurezza che ho mi toglie la serenità portando ansia e paura, quella di sbagliare, quella di non essere amata per quella che sono, quella di non riuscire a distinguere tra orgoglio e il lasciarsi andare per vivere l'attimo che forse si chiama anche egoismo? Così arriva questa malinconia questa terribile tristezza così difficile da mandare via

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'egoismo è incapacità di dare, di prendersi cura degli altri, di condividere e partecipare. Cercare la propria felicità è un dovere morale, oltre che un bisogno atavico e necessario, mai un atto egoista.
      O forse mi sbaglio e ho solo bisogno di assolvere chiunque dalle proprie debolezze, così che anche le mie mi appaiano meno gravi.
      In ogni caso cantare a squarciagola la Vanoni sotto la doccia è un ottimo antidoto alla malinconia, secondo solo all'assenzio :P

      Elimina
    2. incapacita' a dare per tenere tutta per se una storia, una sensazione, un ricordo che hai paura che stia per sfuggire.Le debolezze possono essere o diventare i nostri segreti piu' profondi, basta imparare ad indossare la maschera giusta.Ma questa e' pura paura a mostrarsi realmente per quel che si e'.Mai contraffarsi essere sempre se stessi e la tristezza come viene se ne va per lasciar posto.........alla felicita'o alla serenita'. Un abbraccio

      Elimina
  17. Le scelte difficili, la paura, reagisco allo stesso modo quindi capisco e aspetto che torni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Biancume,
      tornerò molto presto, perchè sto bene qui, ci passa un sacco di bella gente :)

      Elimina
  18. La paura di prendere una decisione, sta nella paura di prendere quella sbagliata.
    Per quanto possa risultar difficile, stai serena. Fai una bella passeggiata e rifletti, con calma. Non c'è nessuna fretta.
    Ricorda che a volte ci si puo' lasciar andare al cuore, non sempre sbaglia, e dar un po' meno retta alla testa. Fai cio' che ti senti di fare, sei una persona intelligente, son sicura che farai la scelta giusta.
    Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno. Non lasciarti prendere dalle paure e le preoccupazioni, sii forte e fai cio' che ritieni piu' giusto.
    Everything will be okay. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Everything will be okay" me la sto già canticchiando è una canzone terapeutica!
      Se solo sceglier fosse come andare in bicicletta e bastasse imparare una volta sola!
      molte grazius

      Elimina
  19. Ogni piccola e grande scelta ci fa più forti e più consapevoli.
    ... e la tristezza la possiam prendere a calci a suon di canzoni cantate a squarciagola e pedalate mortali!
    ... Un abbraccio grandissimo!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io a sta cosa del "canta che ti passa" ci credo profondamente
      sul potere terapeutico delle pedalate ho meno certezze, ma sono sempre pronta a mettermi alla prova.
      Sono bellissimi gli abbracci virtuali, ma quelli reali hanno ancora una marcia in più ;)

      Elimina
  20. Per una volta non pensare da capricorno come il P.
    ma da "acquaria" istintiva e ottimista.Il futuro nessuno lo conosce,
    ma tu hai la capacità di costruirlo:coraggio!!
    Ti stringo forte....tra le mie esili braccia,ah ah ah Ti ho fatto ridere eh?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ho riso, ma con le lacrime!
      ci provo
      poi riprovo
      fino a quando andrà bene :)

      Elimina
  21. Potrei averlo scritto io, parola per parola. E anche noi siamo di decisioni importanti, e anche qui la serenita` va e viene e la lucidita`, che sarebbe importante conservare, comincia a scarseggiare anche quella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la lucidità non è un'amica fedele, ti abbandona sempre nel momento del bisogno. Per fortuna ce ne sono altri su cui poter fare affidamento! Io ti abbraccio forte e ti mando tutta l'empatia di cui sono capace :)

      Elimina
  22. Io sono in stallo da un paio di mesi, con sbalzi di umore da far impazzire chi mi sta vicino. Ci sto facendo l'abitudine e non è una bella cosa... Ti auguro di sentire "click" il prima possibile, perchè così è davvero faticoso.
    Nel frattempo continua a cantare, è l'unica cosa che al momento mi dà un po' di carica. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ste,
      cantiamo insieme come i vecchi tempi,
      andrà meglio pr entrambe
      ricambio l'abbraccio

      Elimina
  23. Ti abbraccio anch'io, sono certo che la felicità è un sole che fra poco ritornerà ad illuminarti e soprattutto a scaldarti.
    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione è proprio un sole che ciclicamente tramonta, ma poi si sà che sorgerà di nuovo!
      Grazie Paolo
      (peccato solo per questo nome :P)

      Elimina
  24. Risposte
    1. Marica tu mi devi mettere la faccina allegra, sei il mio faro ormai :)

      Elimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. canta canta e ancora canta così torni presto anche se spero che da quando tu abbia scritto il post qualcosa sia cambiato..in meglio ovviamente!

    ti mando un bel pò di lucidità per affrontare il tutto e un abbraccio stritoloso!!!

    Rosamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si carissima mia!
      ora qualcosa è cambiato e si parte pr una nuova avventura :)

      Elimina
  27. Ah, che poi volevo dire che mi sa che quella bimba con la bambola in mano sei proprio tu. Bella tu!
    (sarai anche l'altra nella foto a sinistra forse, ma in quella con la bambola lo sguardo e' il tuo). Queste foto te la fanno passare la tristezza, o alimentano un mood malinconico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello che mi hai scovata!
      No quelle di sinistra sono le mie nipotine, messe nello stesso posto e bigodinate come me e mia sorella all'epoca :)
      Mi fa molto bene guardare le foto, me ne sono portata un pacchettino appositamente!

      Elimina
  28. Ho letto solo adesso il post,spero che la tua decisione tu l'abbia presa e che tutto vada bene,comunque ti ho nel cuore perche' anch'io ho dovuto fare delle scelte che per me erano dolorosissime,ma giuste per il momento che attraversavo e oltretutto dovevo passare per forte mentre avrei voluto urlare al mondo il mio dolore e la mia disperazione,ma poi il tempo mi ha dato ragione anche se dentro di me c'e sempre un malessere che nascondo benissimo.Forza e un abbraccione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...