lunedì 2 luglio 2012

Od(d)io i topi



Io ce l'ho messa tutta a cercare un'immagine di topi più rappresentativa, ma proprio non ce l'ho fatta. Qualcuno mi dovrebbe anche spiegare perchè nel sapiente tratto dei disegnatori, i topi sono sempre carini, simpatici e amichevoli, mentre nella realtà sono spaventosi. Perdonate il tono drammatico, ma qualche giorno fa un roditore tutt'altro che vezzoso mi è passato così vicino che solo un mio incredibile balzo ginnico ha evitato lo scontro. É la terza volta che mi capita da quando vivo a NYC. Due volte l'incontro ravvicinato è avvenuto in metropolitana, una volta per strada, tra la gente, vicino ad un parco, al calar della sera. Mi dicono che io non faccio distinzione tra ratti e topi, che, invece, sono cose diverse, ci sono i topolini cricetosi e ci sono le pantegane. Ne prendo atto, ma rabbrividisco a scrivere il nome di ciascuno di questi. É una vera fobia la mia, con tanto di somatizzazione istantanea: mi sta  prudendo dappertutto mentre ne scrivo!
New york city è letteralmente infestata dai ratti, si calcola che siano più numerosi delle persone che la abitano, secondo taluni ce ne sarebbero a disposizione addirittura 4 a testa e ciò significa 32.000.0000!!!
Sono cifre che fanno girare la testa (cit).

E non sono gli unici esseri poco gradevoli a popolare questa città, tanto che una mattina qualunque di un giorno qualunque può succedere di ricevere una mail così:

Please be advised that the exterminator will be in the building
tomorrow from 9am until 3pm. If you have not yet had your apartment
exterminated and would want to have it done, please reply when you
will be available to have him come and/or if you prefer the manager
lets him in. A prompt response is appreciated.
Thank you,
The Management

che Google translate traduce pressapoco così:

Vi informiamo che lo sterminatore sarà nell'edificio
domani dalle 9 alle 15:00. Se il tuo appartamento non è ancora stato sterminato
e vorresti che fosse fatto, ti preghiamo di rispondere quando saresti disponibile per farlo venire e / o se si preferisce il manager lo accompagni dentro. Una risposta pronta è apprezzato.
Grazie,
La Direzione

e che la mia fervida immaginazione ha letto così:

Il signor Terminator, non nei panni di Schwarzenegger in persona, ma in qualcuno che gli assomiglia molto, domani sarà nel tuo palazzo. Puoi decidere di farlo entrare con le buone oppure ci penserà lui a buttar giù la porta. La sua missione è una sola: sterminare le presenze aliene sulla terra e nel tuo appartamento in special modo! Salvati finchè sei in tempo. Buona fortuna

Non ho richiesto l'intervento dello sterminatore, perchè il palazzo è di nuova costruzione e non ho visto nulla di strano (per ora!) e quindi mi pareva inutile "intossicarmi" con i prodotti disinfestanti*. Mi rimane, però, il dubbio che l'appartamento sia a rischio e sinceramente non ho capito bene chi siano i nemici. Visto che oltre ai topi, potrebbe trattarsi di:
1) bedbags dei parassiti infestanti, che dimorano nei letti, divani e imbottiti in genere, si nutrono del sangue umano e sono la causa principe delllo scarsissimo mercato di mobili usati da queste parti e del proliferare di squadre disinfestati che ricordano i Gosthbuster.
2)Scarafaggi hanno forme diverse, ma tendono tutti al colore nero. Possono essere alati o meno, enormi o stratosferici. Non trasmettono malattie direttamente, ma bene non fanno. Bleah
3)Pulci e zecche le foreste e i bellissimi daini e cerbiatti che ci poi incontrare sono pieni di queste cose nefaste, che posso causare malattie molto gravi, anche mortali.
4)Termiti che in città fanno meno paura, perchè le case sono fatte di cemento, ferro e mattoni, ma appena ci si sposta fuori dove il materiale prevalente diventa il legno, possono diventare davvero un pericolo. Ci sono pubblicità in cui mostrano villette letteralmente divorate da questi esserini malefici
5) infine le formiche, che arrivati qui alla fine della lista, paiono degli angioletti, bravi buoni e belli. :)

E questo era il primo morivo per cui odio New York, ma mi sono dilungata troppo,per stilare l'intera lista ogg,  prometto che i prossimi punti saranno più sintetici :)



*Vi pare possibile che io faccia considerazioni così assennate? Sono frutto della mente del Fdcm, fosse stato per me, avrei indossato una tuta spaziale e via...

58 commenti:

  1. Azzo e ci lamentiamo di Napoli?

    RispondiElimina
  2. Sul bigliettino dello sTerminator non c'era disegnato l'animaletto da fare fuori!? Di solito c'è!
    Spesso ho detto in classe ai miei studenti che NY è Topolinia, ma loro non vogliono crederci. Gli farò leggere il tuo post.
    Noto che abbiamo lo stesso tipo di fervida immaginazione, tu con lo sTerminator e io quando pensavo che lo spazzacamini era della squadra speciale antidroga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non ho visto il biglietto da vista, la mail mi è arrivata dall"amministratore di condominio"
      L'immaginazione (non) salverà il mondo!

      Elimina
  3. Miiii che schifo i topi! anche per me non c'e' differenza tra ratti e topi...mi fanno tutti schifo! Cmq se il tuo palazzo 'offre' questo servizio di (S)Terminator a domicilio, approfittane perche' se li devi chiamare a pagamento costano una cifra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'anno prossimo, se sono ancora qui, usufrirò del servizio...speriamo non sia troppo tardi!

      Elimina
  4. Ci credo che poi quello si fa chiamare sterminatore..

    RispondiElimina
  5. capisco l'orrore per il rattone. Non credo che quelli di NY appartengano al genere del piccolo topolino di campagna, magari tenero, roseo e bianco...
    Pure a me avevano raccontato la faccenda della proliferazione in metropolitana. fortunatamente non ho avuto il piacere di testare dal vivo, ma se penso che, di punto in bianco, un topazzo od uno scarafone (anche peggio) possano passarmi sopra un piede nudo sandalato, ahhhhhh altro che brividi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono giganti! mi viene lo schifo anche solo a pensarci :(

      Elimina
  6. io sogno spesso di calpestare topi enormi e brutti...spero non avvenga mai, ad ogni modo :(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui bisognerebbe interrogare Freud, che vorrà dire?

      Elimina
  7. Io, la prima volta che misi piede a Torino, ne vidi uno (di topo) enorme attraversarmi la strada.
    Peccato che io lo scambiai per un cane tipo chihuahua et simili.

    RispondiElimina
  8. topolin topolin, viva il topolin (da cantarsi proprio sulle note di quella marcetta lì)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dici di usare il "canta che ti passa"?
      proviamo :)

      Elimina
  9. Ormai sai com'e' la casa della suocera. Ti dico solo che hanno due gatti belli attivi. E che siamo in campagna, quindi ci sono solo topolini piccoli e carini, chipmonks e scoiattolini da acchiappare. (ricco bottino per i due gattacci malefici). :D
    Ah, e al posto dei veleni chimici, io adotterei un micio!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma non mi fare preoccupare! i topi al quarto piano? dici che è possibile? ho la tachicardia!

      Elimina
  10. e io che mi lamentavo delle mie blatte dette B-Rex!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh, l'erba del vicino non è sempre più verde ;)

      Elimina
  11. Avevo trovato un topino da Macy's... e mia mamma ne ha visti molti in un baracchino di pop corn...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molti?????

      oh santo cielo, ho bisogno dei sali!

      Elimina
  12. Poveri topini :( che colpa hanno d'esser nati topi??? :)))
    Se penso che in India invece sono venerati...
    ATTENTA!!!!!!!!!! cos'è quel ammasso peloso dietro te???????????? UUUUUUUHHHHHAAAAAAAAAAAAA
    ihihihihihihih ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhah
      abbi pietà, che c'ho un età!

      Elimina
  13. lo sterminatore fa morir dal ridere!! :)
    non ti invidio... incontrare i topi in metropolitana... ma sul treno??? immagino tutti a saltar sui sedili! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, no, sul treno ancora non mi è successo e al solo pensiero rabbrividisco...
      non so se ho fatto bene a scrivere sto post +_+

      Elimina
  14. Oh signore a me fanno orrore gli scarafaggi.. ma nemmeno i topolini devono essere il massimo della simpatia ^_^ Io ho sempre incontrato grossi toponi (alias pantegane :s) e enormi ragni nella casa di campagna.. schifus..
    Però.. sterminatore.. che inquietante parola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io dico sempre "schifus" :)
      mi è venuta la curiosità di sapere dove si trova questa casa...

      Elimina
  15. Eh sì, NYC è infestata di bestie! In Europa la città analoga, per la quale sono stati stimati più topi che abitanti, è Londra. Lì sono presenti numerosi anche nelle case.
    Buona fortuna! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già, ma lo sapevo, però vederli mi ha fatto capire che non sono pronta a conviverci
      temo (o spero?!) che non lo sarò mai

      Elimina
  16. Dopo tutto questo parlare di topi, pantegane e simili....... mi sento molle molle quasi svengo! Mi viene da pensare che non sono loro a vivere tra noi ma siamo noi che viviamo in mezzo a loro.
    E io che mi lamento del Nicaragua e delle sue mille varietà di topi e le iguane da latrina che praticamente vivono nelle nostre case...... Benedetti gli "(S)terminatori"! ce ne fossero qui...... e i gatti e i cani? Sono talmente deboli e magri che le pantegane se li pappano!
    Non mi ci potrò mai abituare !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Clara mi hai fatto venire la pelle d'oca!
      Allora aveva ragione il Prof: i topi conquisteranno il mondo!

      Elimina
    2. IO l'ho sempre detto che il primo conquistadores è stato "l'illustre" Mickey Mouse....

      Elimina
  17. Da me i ratti e gli scarafaggi pagheranno delle tangenti ai derattizzatori e disinfestatori perchè non ci provano nemmeno, ti dicono che è IMPOSSIBILE. I bed bugs mi chiedo se davvero esistano, ormai li vedo un po' come degli insetti leggendari, non ho ancora capito cosa siano, saranno piattole?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spicy: Non son piattole, quelle si vedono ad occhio nudo, sono cimici. Ma per fare i raffinati le chiaman Bedbugs... io (per il momento) non li ho ancora beccati, e non ne ho visti, ma ho visto le conseguenze sulle braccia di un paio di amiche che si' li hanno avuti... brutta robba! Che a dormire nelle risaie di Vercelli di vengono meno ponfi, varda!

      Alice insettizzatrice

      Elimina
    2. Spicy tu non vuoi che venga a trovarti, dimmelo chiaro e finiamola così

      ho pauraaaa :)

      Elimina
    3. Ah ecco! Cimici. Grazie Ali, almeno ora so da che cosa mi devo guardare... o forse a NOLA ce le hanno tutti e siamo diventati immuni ai ponfi... mi pare strano che non te li vendano con il materasso ;)
      Certo Cara, io ti dico tutte queste cose per farti salire la voglia di venirmi a trovare :)) Mannnò dai, che è un esperienza UNICA :) e poi ci sono io che ti difendo da tutte le creatura malvagie

      Elimina
  18. Io lo sterminatore lo AMO! Che nella prima topaia in 3 anni non ne ho visto manco l'ombra (e infatti avevamo lo zoo al completo!), ora nella nuova topaia passa una volta al mese e io gli stendo il tappeto rosso, gli do' la limonata e gli asciugo il sudore con fazzoletti di seta.
    Comunque, a parte farmi sentire bene psicologicamente, l'exterminator non fa un cazzo. Mi spruzza 4 goccine, 4 di numero, nell'angolo della cucina dove c'e' il lavello, pianta un rutto e se ne va.
    Pero' com e' come non e' bagarozzi negli ultimi due anni non se ne son visti :-)

    L'idea di B&K non e' mica male... un bel micio? E lo chiami Schwarzenegger, o Schwarzy? :-P

    Alice insettizzatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avrei dovuto chiedere consiglio a te! se arriva un bagarozzo il Fdmc, me la pagherà cara!

      Elimina
  19. ahahahahahahaahahahahah sei una forza!!!! :)))) la tua interpretazione della mail è da incorniciare ad una parete :D ahhahahahaah
    comunque voglio sapere tutti i motivi per cui odi NY!!! e pensare che il mio sogno sarebbe viverci!!! ahahahahaahah magari mi fai cambiare idea :D baci buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D
      la lista arriva presto, vediamo se la tua idea vacilla (ma se non è successo con i topi...)

      Elimina
  20. Sìssì, me li ricordo grossi come rinoceronti, i topazzi newyorchesi. In genere quando sono lì ne vedo sempre uno o due la notte, o almeno ne sento l'inquietante fruscio fra i bidoni della spazzatura. Però i ricordi più belli li ho del mesetto che passai facendo cat-and-dog-sitting (due cani e due gatti) a Dumbo pre-gentrification: lì i topi regnavano sovrani, ci voleva il Pifferaio Magico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh mamma! che brutta immagine!
      non l'ho mai vista Dumbo prima della riqualificazione. in realtà ci sono stata domenica per la prima volta, se avessi saputo mi sarei guardata in giro con maggiore sospetto :)

      Elimina
  21. Anche Londra pullulava di topi. Li odio, con quelle code che sembrano vermi, bleah! Per fortuna a Washington non ne ho ancora visti; in compenso siamo sempre sul punto di importare le bedbugs da New York, nel senso che ogni tanto be trovano una colonia in qualche albergo: e' solo questione di tempo prima che prendano possesso della citta'.
    Per concludere, potrei vivere qui 50 anni, ma non credo mi basterebbero per capire la fascinazione degli americani per le case di legno :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho il dubbio che non abbiano mai letto la favola dei tre porcellini :P

      Elimina
  22. Ahahahah mi hai fatto morire dal ridere!!
    Comunque ti capisco benissimo! Mi capitò a Londra di beccare un topolino in metro e un topone per strada, LA STESSA SERA!! Ho avuto incubi per giorni, a parte che poi camminavo con terrore e guardandomi continuamente intorno come fossi una fobica ricercata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma Laura, che spavento!
      due in una sera sarebbero troppo per il mio povero cuore!

      Elimina
  23. Proprio questa mattina mia sorella mi raccontava di un topone che il suo cane stava inseguendo per il giardino. Blach :(
    Buona giornata cara.
    Miky

    RispondiElimina
  24. Terribile l'incontro con i topi!
    A Milano ce ne sono tanti in stazione; direi che più che a Ratatouille assomigliano a dei castori per dimensione:-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in che stazione Mirtilla? In centrale?
      per fortuna non li ho mai incontrati!

      Elimina
  25. Ecco... adesso grazie a te i miei incubi saranno infestati anche dai bedbugs... di cui fino a questo momento non conoscevo neppure l'esistenza!!!!
    No perchè qui... col giardino... abbiamo avuto già di tutto!!!!
    E un giorno magari ti racconterò del pomeriggio in cui ci sono usciti 37 (TREN.TA.SET.TE) scarafaggi dai divani nuovi!!!!!! °___°

    http://ciccisnestandgarden.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c h e c o s a???

      voglio sapere tutto!
      ...
      anzi forse è meglio di no :)

      Elimina
  26. io sono una di quelle che nel bosco o in campagna mi diverto a rivoltare pietre e toccar le peggio bestie.. sarà la nostalgia degli anni d'università e delle lezioni di zoologia con annesse escursioni.. però.. però.. son capace di urlare come una matta se trovo una forbicina o un ragno in casa!!
    Insomma.. voi a casa vostra ed io nella mia!!!
    pussa via brutta bestiaccia!!! (ciavattata sopra!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CriCri, mi sembra giusto, ognuno deve avere i propri spazi :)

      Elimina
  27. oh ma che schifo!!

    se non ricodo male in una puntata d Hw i met your mother qualcuno diceva a Robin che non poteva essere una vera newyorkese finchè non le fosse capitato di schiacciare uno scarafaggio accidentalmente con le mani.

    ti dico solo che io poi me lo son sognato: non credo che la metropoli faccia al caso mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, no ,no
      non può essere vero!
      ho molta paura!

      Elimina
  28. Non ho mai capito perché ci hanno sempre spacciato i topini come animali carini.. io li odio, sì anche Minnie!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...