lunedì 21 novembre 2011

Mac&Cheese, I love you!



Come spesso accade per le relazioni  che nascono dopo una prima fase di odio, fastidio o noncuranza, anche quello tra me e il mac& cheese sarà un amore eterno.

A discolpa della mia iniziale diffidenza, posso dire che lui ha una pessima reputazione. Le multinazionali del cibo si sono impossessate del suo nome e lo vendono sotto ogni forma: in vasetto, pronto per il microonde, disidratato, surgelato e pronto'all'uso. Inoltre spesso lo vestono di colori accesi e sgargianti, che tutto mi fanno pensare tranne che a qualcosa di genuino. In realtà ho scoperto che l'Annatto che è la sostanza che usano per colorare il cheddar, che è il formaggio che si dovrebbe usare per condire i maccheroni è decisamente innocuo e di origine completamente naturale. 
Resta il fatto che la Kraft e affini non usano nulla che assomigli al real cheese (sull'uso della parola "real" in campo alimentare dovrei scriverci un post a parte) e vi risparmio la lista degli ingredienti di queste porcherie, perché non sono una persona sadica (ne masochista!!!)
Dunque tornando alla nostra storia d'amore, questo Mac& Cheese mi faceva rizzare i capelli ogni volta che lo leggevo in un menù. Poi qualche mese fa, durante il viaggio che è iniziato qui, sono finita per assaggiarlo. Era tra i contorni a disposizione del filetto- si, lo so, non mi dite nulla- potevo scegliere: patate fritte, mac&cheese e  verdure. Appurato che le ultime consistevano in 2 asparagi e 2 carote duri duri e tristi tristi  e che, mentre ci accompagnavano al tavolo, sulle patatine dei tavoli altrui si era materializzata la parola "DANGER" scritta con il il ketchup, mi sono buttata sul fantomatico piatto della tradizione culinaria statunitense.
Perché di questo si tratta, esattamente come per le lasagne in Italia, ogni famiglia ha una ricetta propria e ci sono battaglie su quale sia quella autentica. Il nodo cruciale è se per gratinare la pasta in forno ci vada il formaggio grattugiato o il pane grattato.
E' il piatto della domenica, quello che prepari se vuoi essere certa di fare felici tutti quanti, perché è buono, confortevole e, ovviamente, irrimediabilmente calorico.
L'unica accortezza è usare ingredienti di qualità o per lo meno REALI :)


Mac&Cheese




Ingredienti


400 gr di pasta corta
80 gr  di farina
80 gr di burro
3/4 di latte
150gr di formaggio cheddar stagionato (in sostituzione fontina media stagionatura)
150gr di formaggio cheddar non stagionato (in sostituzione asiago)
50 gr di parmigiano reggiano
1/2 cucchiaino di noce moscata
sale


Portare a bollore l'acqua per la pasta. Nel frattempo preparare la besciamelle: far sciogliere il burro a fuoco moderato, quando è completamente liquido buttare la farina tutta in un colpo, mescolando energicamente. Quando la farina è completamente assorbita dal burro, versare il latte a poco a poco. Se dovessero formarsi dei grumi basta dare 2 o tre colpetti con il frullatore ad immersione :P
Grattugiare la noce moscata, salare e far cuocere per 10/15 minuti mescolando di tanto in tanto.
Buttare la pasta e ricordarsi di interrompere la cottura almeno 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione. 
Quando la besciamelle è pronta aggiungere il formaggio tagliato a cubetti e far sciogliere completamente.
Appena la pasta è pronta scolarla, conservando, però, all'incirca un bicchiere di acqua di cottura che potrebbe servire nel caso la besciamelle risultasse troppo densa.
Versare la pasta in una teglia da forno, ricoprirla con la besciamelle (nel caso usare l'acqua di cottura della pasta, aggiungendola un poco alla volta) 
Grattugiare sopra il parmigiano e infornare per 10/15 minuti con il grill alla massima potenza.



14 commenti:

  1. una specie di pasta ai 3-4 formaggi? :)

    RispondiElimina
  2. hai mangiato il filetto con la pasta?? oh mamma Mi ti sei proprio americanizzata!!! però la ricetta sembra goduriosa abbastanza da provarla..

    Rosamaria

    RispondiElimina
  3. Gnam! Ma questi sono dei signor Mac and Cheese! Il nosto primo incontro è stato tragico: kraft blue box, era il lontano 2004. Me li ero sempre immaginati come quelli che hai preparato tu e, come sai, non c'è nulla di paggio di azzannare qualcosa che non corrisponde al'idea che ti eri fatta, quando ormai ti ci eri già fatta la bocca :) Le mie colleghe di qui hanno scoperto da qualche mese che non ho mai più toccato mac and cheese e si sono offerte di fare un cook off per farmi ricredere. Io attendo ansiosamente il contest, se intanto mi vuoi fedex una porzione dei tuoi, ti metto in lista per la gara ;)

    RispondiElimina
  4. @Elle si! Non l'ho scritto per darmi un tono, ma si tratta di quello :D
    @Rosamaria no! Mi sono fata portare il contorno PRIMA della pasta. Rimango fedele alle mio origini ;)
    @SgA perchè non fai un pacco fedex con dentro te stessa medesima e vieni ad assaggiarli qui? A parte che dopo aver visto la tua pizza non credo che tu avresti problemi a cucinarteli con le tue manine d'oro!

    RispondiElimina
  5. Hahaha! Guarda mi sa che lo farò, anzi: mi farò pacco fedex ;) visto che costerà sicuramente meno dei voli finta offerta che hanno ultimamente... Comunque proverò a farli e poi posterò una foto per mostrarti il risultato.

    RispondiElimina
  6. L'aspetto è tutt'altro che repellente :) gnam gnam.. ma come hai fatto a resistere per così tanto tempo, io avrei ceduto al primo sguardo :P

    Un caro saluto, Sara!

    RispondiElimina
  7. sono commossa....sei la prima persona che trovo in rete che chiama correttamente la besciamelle [con la "e" finale, già] ^^

    la pasta (maccheroni, only!) al formaggio burro e besciamelle è impossibile da non amare. la tua è proprio bella :)
    Barbara

    RispondiElimina
  8. Mi stai tentando. Quasi quasi.....

    RispondiElimina
  9. @SGA :)
    @S A ® A non tutti i mac&cheese hanno lo stesso aspetto :))
    @Bibi non posso fare errori di questo tipo altrimenti il mio alibi: "non parlo bene l'inglese perchè a scuola ho sempre studiato francese" crolla immediatamente :D
    @ Cristina, maccherone tu mi hai provocato? e io te magno! (cit)

    RispondiElimina
  10. Uh mac&cheese! che poi più che maccheroni son pipette rigate eh a voler esser precisi. Cmq ogni volta che ho assaggiato mac&cheese preparato da amorevoli mani americane li ho trovati sciapi.. questi scellerati disconoscono la buona e giusta usanza di salare l'acqua. Per non parlare del diffuso metodo di verificare la cottura della pasta scagliandola al muro (quando mio marito me l'ha detto la prima volta pensavo mi stesse prendendo in giro!)

    RispondiElimina
  11. Da ogni nuova scoperta può nascere un amore ^_^
    Volevo invitarti a partecipare a questo gioco/post molto carino; è un modo anche per far conoscere il tuo blog in giro e visto che mi sei simpatica ho scelto te ;-) vieni a vedere di che si tratta
    http://tortedafavoladiomaduck.blogspot.com/2011/11/my-7-links.html
    Ciaoooooooo Tina

    RispondiElimina
  12. @Dijia urge che tu approfondisca il discorso della pasta sbattuta al muro, non l'ho mai sentita! Cos'è che fanno?
    @Oma Duck ma grazie! Sei gentilissima! ma posso aspettare un po'? perchè il blog è piuttosto nuovo e non ho scritto molti post...

    RispondiElimina
  13. Non importa cara, anch'io ho aperto il blog da poco e ho più o meno lo stesso numero di post che hai tu, ma come ti ho scritto hai un blog talmente accattivante e carino che sarà un successo vedrai.
    Anyhow, take your time ^_^ Do'nt wait too long, though;-)) Bacioni, Tina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...